Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:54
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Covid, in Lombardia superati i 30 mila morti: oggi 4.282 nuovi casi

Immagine di copertina
Una persona con la mascherina protettiva passa davanti a Palazzo Lombardia. Credits: ANSA / Daniel Dal Zennaro

Covid, in Lombardia superati 30 mila morti: 4.282 nuovi casi

Dopo il caos vaccini che si è verificato nei giorni scorsi nella regione tra le più colpite dal Covid in Italia, arrivano altre brutte notizie per la Lombardia. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 4.282 nuovi casi, di cui 160 ‘debolmente positivi’, e 110 morti. Dall’inizio dell’epidemia i decessi superano quota 30 mila, arrivando a 30.085. I tamponi processati sono stati 59.626 (di cui 39.623 molecolari e 20.003 antigenici), con un tasso di positività del 7,1%. I  guariti/dimessi sono 2.256 (totale complessivo: 577.693, di cui 5.778 dimessi e 571.915 guariti). I pazienti Covid in terapia intensiva salgono a 845 ( 9), mentre i ricoverati a 7.178. Ieri, a fronte di 47.175 tamponi, c’erano stati 3.643 contagi e 99 morti.

Inoltre, la Lombardia resterà zona rossa anche nella settimana di lunedì 29 marzo. “Siamo in zona rossa fino a Pasqua, in questo momento abbiamo una stabilità dell’Rt ma non abbiamo elementi per poter dire che torniamo indietro” in zona arancione“. Lo ha detto il direttore generale del Welfare di Regione Lombardia, Giovanni Pavesi, nel corso di un’audizione alla Commissione Sanità del Consiglio Regionale lombardo.

La fascia di rischio più alta, nella quale resterà certamente la Lombardia soprattutto per la pressione sugli ospedali: dai dati Agenas aggiornati al 23 marzo, risulta che il tasso di occupazione dei reparti, sia ordinari che delle terapie intensive, è molto oltre la soglia critica: 53% per i ricoveri ordinari (limite fissato al 40%), 59% per le terapie intensive (limite fissato al 30%).

Leggi anche: 1. Un consigliere di Aria Spa rivela a TPI: “Fontana manda via noi ma promuove il direttore generale. Così serve a poco” (di Lorenzo Zacchetti); // 2. Vaccini, dopo le rivelazioni del consigliere di Aria a TPI, Regione Lombardia risponde: “Solo problemi tecnici” (di Lorenzo Zacchetti); // 3.Le Regioni in ritardo sui vaccini sono tutte guidate dalla Lega (di Giulio Cavalli); // 4. Majorino a TPI: “Fontana & soci sono anti-lombardi. Siamo un caso europeo di malagestione” (di Andrea Lanzetta)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Imola, bambina di 8 anni annega nella piscina di un hotel
Cronaca / Bolzano, spiavano col cellulare i vicini in camera da letto: denunciata coppia di 50enni
Cronaca / Cortina, si sgancia in partenza la cabina della funivia Tofana: paura a bordo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Imola, bambina di 8 anni annega nella piscina di un hotel
Cronaca / Bolzano, spiavano col cellulare i vicini in camera da letto: denunciata coppia di 50enni
Cronaca / Cortina, si sgancia in partenza la cabina della funivia Tofana: paura a bordo
Cronaca / Stadio Roma, il video del progetto del nuovo impianto. Gualtieri: “Unico”
Cronaca / Bambina di 8 anni violentata sessualmente: arrestato il vicino di casa
Cronaca / Torino, Siena, Parma: le tre università italiane che chiedono di riconoscere lo Stato di Palestina
Cronaca / Treni cancellati tra Calabria e Campania fino a venerdì: proseguono i lavori sulla linea Battipaglia-Sapri
Cronaca / Catanzaro, 24enne muore in auto. La Procura: “Uccisa dall’airbag Takata difettoso”
Cronaca / Naufragio di Cutro, la Procura di Crotone chiude l’inchiesta: “A giudizio 6 militari della Finanza e della Guardia Costiera. La strage si poteva evitare”
Cronaca / Carceri, l’associazione Antigone: “Mai così tanti detenuti da 11 anni. Anche i penitenziari minorili sono sovraffollati”