Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’Ue nega la pubblicazione degli atti sulla preparazione dell’Italia a gestire una pandemia

Immagine di copertina

No alla pubblicazione dei documenti che contengono le autovalutazioni dell’Italia sulla propria capacità di fronteggiare una pandemia. A stabilirlo è la Commissione Europea, che ha respinto la richiesta di accesso a questi atti inoltrata lo scorso 22 febbraio dal giornalista di Mediaset Giorgio Sturlese Tosi. Si tratta, nello specifico, di autovalutazioni triennali che gli stati europei devono inviare al Centro di Prevenzione e Controllo delle Malattie Infettive dell’Ue.

La Commissione, però, ritiene che la divulgazione di questi documenti “potrebbe mettere a repentaglio le misure adottate dalle autorità italiane per rispondere all’emergenza sanitaria, quindi minare la protezione dell’interesse relativo alla sicurezza pubblica”. “Il documento richiesto – si legge nelle motivazioni – contiene il questionario completo che consiste in una serie di domande che riguardano i piani di preparazione e risposta, monitoraggio e valutazione a serie minacce transfrontaliere per la salute pubblica”.

Va evidenziato che dopo la richiesta del giornalista di Mediaset, gli avvocati che stanno assistendo i familiari delle vittime del Covid nella causa civile da loro intentata, avevano avuto accesso ad alcuni atti del ministero della Salute. Il team di avvocati ha dichiarato: “Da un report pubblico del 2015 abbiamo appreso che l’Italia insieme a un altro Paese sia stato l’unico Stato Membro dell’Unione a non mandare le autovalutazioni sullo stato della propria preparazione in caso di minacce transfrontaliere, in modo particolare le pandemie, che si sarebbero dovute mandare entro novembre 2014. La conferma avviene anche dai documenti che abbiamo richiesto al Ministero. E questo nonostante i solleciti della Commissione Europea. Siamo entrati in possesso delle ultime autovalutazioni disponibili inoltrate dall’Italia il 7 novembre 2017. Si dichiara all’Europa che il piano pandemico è stato aggiornato l’ultima volta nel 2009”.

Da qui la richiesta di avere accesso a queste autovalutazioni, così da fare chiarezza e valutare l’eventuale impreparazione del nostro Paese nell’affrontare una pandemia. Uno scenario che getterebbe pesanti ombre sulla successiva gestioni dell’emergenza. Ma, come detto, per la Commissione Europea questi documenti non possono essere resi pubblici.

Leggi anche: 1. Come cambia il colore delle regioni: in 6 passano all’arancione, la Sardegna diventa rossa; // 2. No dell’Ue alla diffusione degli atti sulla preparazione dell’Italia alla pandemia: “Mina la sicurezza pubblica”; // 3.  Se i governi europei guardano alla paura e non alle statistiche (di L. Telese); // 4. La rabbia delle piazze nasce dalle incongruenze di questo esecutivo: chi governa dovrebbe saperlo (di Marco Revelli); // 5. Chi fa da sé fa male all’Europa: il caso AstraZeneca mostra l’incapacità degli Stati di agire con una voce sola (di Marta Vigneri)

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SUL COVID NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 1.597 casi e 44 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / Inchiesta mascherine, l'ex commissario all'emergenza Covid Arcuri indagato per abuso d’ufficio e peculato
Cronaca / Come può cambiare il virus nei prossimi mesi: ecco tutte le variabili
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 1.597 casi e 44 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / Inchiesta mascherine, l'ex commissario all'emergenza Covid Arcuri indagato per abuso d’ufficio e peculato
Cronaca / Come può cambiare il virus nei prossimi mesi: ecco tutte le variabili
Cronaca / Sgomberati dalla Regione Lazio, i no green pass Barillari e Cunial chiedono asilo politico alla Svezia
Cronaca / Trieste: la polizia sgombera il varco 4 del porto, occupato dai manifestanti no green pass
Cronaca / Antonio, Giampiero e Nicolas: chi sono i tre ballerini morti in un incidente in Arabia Saudita
Cronaca / Alla chiusura dei seggi ieri aveva votato solo il 33,32% degli aventi diritto
Cronaca / Covid, oggi 2.437 casi e 24 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / Tragedia nel bresciano: 15enne uccisa da un colpo di fucile sparato per sbaglio dal fratello di 13 anni
Cronaca / Trieste: si dimette Puzzer, leader dei portuali che contestano il Green pass. “Lascio ma la protesta continua”