Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Giallo di Caronia, “il parabrezza della Opel Corsa di Viviana era già rotto prima dell’incidente”

Immagine di copertina

Giallo di Caronia, “il parabrezza dell’auto di Viviana era già rotto”

Proseguono le indagini sulla tragica storia di Viviana Parisi e di suo figlio Gioele, il giallo di Caronia. Nelle ultime ore ha ripreso forza l’ipotesi dell’incidente d’auto che potrebbe avere avuto conseguenze gravi per il bambino ma oggi – 28 agosto – il padre del piccolo Gioele ha ‘smontato’ questa strada investigativa. “Il parabrezza della Opel Corsa di  Viviana Parisi era già rotto prima dell’incidente avvenuto il 3 agosto nella galleria Turdi sull’autostrada A20 Messina-Palermo”, ha fatto sapere l’uomo tramite il suo legale Pietro Venuti.

Nella serata di ieri, 27 agosto, era circolata la voce che la lieve crepa rilevata sul parabrezza dell’auto fosse dovuta allo scontro avvenuto in galleria tra l’auto di Viviana e un furgone di operai. Non avendo la donna ferite alla testa, secondo gli investigatori, potrebbe essere stato Gioele ad aver battuto la testa, dopo aver fatto un balzo dal seggiolino, che non era assicurato al sedile. Le foto dei primi rilievi hanno evidenziato che seggiolino era caduto fra il sedile posteriore e quello anteriore, mentre il bambino, secondo quanto ricostruito, non aveva allacciata la cintura di sicurezza.

Gioele potrebbe essersi ferito nell’incidente per poi morire poco dopo nel bosco dove la mamma Viviana si era rifugiata. La donna, a quel punto, presa dalla disperazione sarebbe salita sul traliccio, ai piedi del quale è stata trovata morta, e si sarebbe lanciata nel vuoto, suicidandosi. La tesi a questo punto potrebbe essere supportata dagli ulteriori esami attesi sui resti del piccolo Gioele, che dovranno chiarire se il bambino aveva lesioni o fratture sul cranio. Le parole del papà sul parabrezza già lesionato da un “precedente incidente” però potrebbero smontare tutto…

Leggi anche: 1. Giallo di Caronia, gli amici della famiglia Mondello: “Viviana alternava momenti di agitazione e di tranquillità. Trovava conforto nella Bibbia” / 2. “Viviana Parisi era in cura, prendeva psicofarmaci”: l’avvocato del marito non esclude l’omicidio-suicidio

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti
Cronaca / Green pass per lavorare: perché in Italia si e all’estero no
Cronaca / Processo Ruby ter, Berlusconi assolto a Siena
Cronaca / Covid, oggi 3.794 casi e 36 morti: tasso di positività allo 0,7%
Cronaca / È arrivato il numero 6 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Proteste no green pass: annullato corteo a Trieste, erano attese 20mila persone
Cronaca / Brescia, 49enne uccide a martellate in strada la ex fidanzata. Poi chiama i Carabinieri
Cronaca / Tragedia sul lavoro a Bologna: operaio di 22 anni muore schiacciato da un camion