Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Funivia Mottarone, la tv tedesca mostra nuovi video: “I forchettoni bloccavano i freni già nel 2014”

Immagine di copertina
Credit: Zdf

L’utilizzo dei forchettoni per bloccare i freni d’emergenza, sulla funivia Stresa-Mottarone, forse, era una pratica abituale, che andava avanti da anni. Il sospetto è alimentato da tre video pubblicati dall’emittente tv tedesca Zdf, che documentano – secondo quanto confermato anche da un addetto ai lavori – la presenza dei forchettoni sull’impianto già nel 2014, nel 2016 e nel 2018.

I filmati – opera di un videoamatore svizzero, Michael Meier – sono stati inviati alla Procura di Verbania e saranno esaminati dalla procuratrice Olimpia Bossi e dalla pm Laura Carrera, che indagano sul caso, affiancate dai carabinieri.

Meier aveva girato i video per interesse tecnico e, dopo il crollo della funivia del 23 maggio scorso, in cui hanno perso la vita 14 persone tra cui due bambini, andando a rivederli, ha notato la presenza dei forchettoni. I video – trasmessi in tv da Zdf – sono stati esaminati dal professor Gabor Oplatka, direttore del dipartimento di tecnologia funiviaria del Politecnico federale di Zurigo. Lo specialista ha confermato che si tratta proprio degli strumenti che vengono utilizzati per bloccare i freni delle funivie, quelli che in gergo vengono chiamati appunto forchettoni.

L’ipotesi che si fa strada, quindi, è che la disattivazione dei freni della funivia – che, se in funzione, avrebbero impedito il disastro del 23 maggio – fosse una pratica abituale, e non circoscritta ad alcuni giorni o mesi tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, come fin qui sostenuto dagli indagati.

La Procura di Verbania indaga per omicidio colposo plurimo e in lesioni colpose gravissime, falso in atto pubblico e rimozione dolosa di sistemi di sicurezza. Gli indagati al momento sono il gestore Luigi Nerini, il direttore Enrico Perocchio e il capo servizio della funivia Gabriele Tadini.

La Procura aveva disposto l’arresto di tutti e tre, ma sabato 29 maggio il Gip di Verbania ha disposto la scarcerazione di Nerini e Perocchio e il passaggio agli arresti domiciliari di Tadini. I tre hanno fornito versioni contrastanti sulle responsabilità dell’utilizzo dei forchettoni: Tadini ha ammesso di averli piazzati ma sostiene che siano stati Nerini e Perocchio a ordinarglielo. Questi ultimi, al contrario, affermano che i freni fossero stati bloccati a loro insaputa. Le testimonianza finora raccolte – secondo la valutazione del Gip – confermerebbero la versione del gestore e del direttore.

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 12.932 casi e 47 morti: il bollettino del 28 novembre 2021
Cronaca / ESCLUSIVO – Intervista a Valentina Misseri: “A uccidere Sarah è stato mio padre”
Cronaca / Giornalista molestata dai tifosi, ma il conduttore minimizza: "Non te la prendere"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 12.932 casi e 47 morti: il bollettino del 28 novembre 2021
Cronaca / ESCLUSIVO – Intervista a Valentina Misseri: “A uccidere Sarah è stato mio padre”
Cronaca / Giornalista molestata dai tifosi, ma il conduttore minimizza: "Non te la prendere"
Cronaca / Vaccinato con doppia dose e di rientro dall'Africa: chi è il paziente "zero" della variante Omicron
Cronaca / Nessuno ne parla, ma nelle forze dell’ordine c’è un boom di suicidi
Cronaca / La variante Omicron è in Italia: identificato in Campania il primo caso
Cronaca / Covid, oggi 12.877 casi e 90 morti: tasso di positività al 2,2%
Cronaca / Caso sospetto di variante Omicron in Campania: è un uomo rientrato dall'Africa
Cronaca / Covid, la nuova variante Omicron è arrivata in Europa: casi nel Regno Unito e in Germania
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%