Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Crisanti a TPI: “Sul vaccino antinfluenzale Governo e Regioni sono in ritardo pauroso”

Immagine di copertina

L’epidemiologo Andrea Crisanti è tra gli scienziati che hanno aderito alla campagna di TPI per una vaccinazione antinfluenzale di massa in ottica di contrasto al Covid-19. Il vaccino antinfluenzale, infatti, potrebbe semplificare le diagnosi di SARS-CoV-2 e la gestione dei casi sospetti anche se, secondo l’epidemiologo, non si può dire che – come sostenuto da alcuni studi – il vaccino antinfluenzale possa ridurre il rischio di contagio e di mortalità da Covid-19: “Non lo sa nessuno se è così. Teniamoci molto, molto cauti. La verità e che non si sa. Non sono studi pubblicati. Sono stati messi a disposizione della comunità scientifica, ma non stati analizzati nel dettaglio. Sarebbe pericoloso prendere una posizione su una cosa del genere”.

Quest’anno vaccinarsi contro l’influenza è più importante rispetto agli scorsi anni? Perché?
“Si, certo. Si evita di dirottare risorse preziose dalla lotta al Covid a quella contro l’influenza che di fatto può essere prevenuta con un vaccino. È molto semplice”.

Lei quindi consiglia di fare il vaccino antinfluenzale? A chi, in particolare? Perché?
“Adesso noi facciamo il vaccino antinfluenzale agli anziani perché giustamente bisogna proteggerli dato che l’influenza per loro può essere pericolosa però, nell’ottica di risparmiare risorse da dirottare contro il Covid-19, il vaccino dovrebbe essere fatto anche ai giovani e a coloro che lavorano, che si spostano e portano il virus in giro”.

Per la stagione 2020/21, secondo lei, il vaccino antinfluenzale dovrebbe essere reso obbligatorio per alcune categorie come anziani, personale sanitario o chi frequenta il mondo della scuola?
“In genere per le categorie a rischio, sì. Ma guardi: l’influenza fa 6 milioni di casi nei bambini fino ai 18 anni. Ok? Mi sembra chiaro che dobbiamo farlo ai bambini. Certo, ovvio, anche alle categorie a rischio, ma sopratutto ai ragazzi in età scolare”.

Le autorità – Governo e Regioni – hanno fatto abbastanza per la campagna di vaccinazione 2020/21? Ci sono stati ritardi o sottovalutazioni?
“Sono in ritardo pauroso. Lei consideri che le Regioni stanno ancora bandendo gare per l’acquisto di vaccini. Si rende conto? Quando avrebbero dovuto farlo ad aprile. Ci sono ditte che non accettano gare fino a dicembre ormai…”.

Secondo alcune stime (Federfarma, Fondazione Gimbe), in alcune Regioni non ci saranno abbastanza dosi per garantire il vaccino al 75 per cento delle categorie protette. E, tra le categorie non a rischio, circa un milione di italiani rischia di rimanere senza dosi. Questa situazione quali rischi può comportare?
“Semplice, se le categorie a rischio non sono vaccinate, potremmo avere una mortalità aumentata per influenza. Il tutto inoltre farebbe dirottare risorse dall’emergenza Covid”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Cronaca / Anche oggi è allerta maltempo, mentre si contano i danni. “In Italia 132 eventi estremi in sei mesi”
Cronaca / Gallipoli, turisti si lanciano bottiglie di vetro e un’auto quasi investe un ragazzo
Cronaca / La Calabria arruola 500 medici cubani per salvare il sistema sanitario
Cronaca / Una tromba d'aria distrugge il Twiga, lo sfogo di Briatore: "Italiani invidiosi"
Cronaca / Bimbo ucciso in bici a Milano, arrestato il pirata della strada. Guidava senza patente, sotto effetto di droga e con gamba ingessata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Nubifragi e trombe d’aria al Centro-Nord. Due morti in Toscana. Protezione civile riunisce unità di crisi