Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, ultime notizie. In Italia superati i 3 milioni di casi da inizio pandemia. Di Maio: “Servono misure più rigide”

Immagine di copertina
Credits: Jeremias Gonzalez/IP3 via ZUMA Press

Covid, le ultime notizie di oggi (7 marzo 2021) in Italia e nel mondo

COVID ULTIME NOTIZIE OGGI – Da ieri è entrato in vigore in Italia il nuovo Dpcm sulle restrizioni contro il Covid-19 [Cosa prevede] ma il Cts chiede una ulteriore stretta: in particolare, l’attivazione automatica della zona rossa locale con 250 casi per 100mila abitanti. La curva epidemiologica, infatti, è in peggioramento. Da domani, lunedì 8 marzo 2021, la Campania e le province marchigiane di Ancona e Macerata entreranno in zona rossa, mentre Veneto e Friuli Venezia Giulia passeranno dal giallo all’arancione e il Piemonte dall’arancione all’arancione scuro. Intanto prosegue a rilento la campagna vaccinale [qui i dati in tempo reale]. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi sul Covid-19 in Italia e nel mondo, aggiornate in tempo reale.

COVID, ULTIME NOTIZIE: LA DIRETTA

Ore 19,00 – Di Maio: “Servono misure più rigide” – “In questo momento il problema numero uno per tutti deve essere la pandemia. Nelle ultime 24 ore in Italia abbiamo registrato oltre 20mila nuovi casi, con un tasso di positività che sale al 7.6 per cento. Aumentano di nuovo i ricoverati in terapia intensiva e piangiamo complessivamente quasi 100mila vittime. Con questi numeri servono misure più rigide, come sta chiedendo anche il comitato tecnico scientifico”. Lo dice il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un post.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi della Protezione Civile – Oggi, domenica 7 marzo 2021, in Italia si registrano 20.756 nuovi casi di Covid-19 e 207 decessi di persone contagiate dal virus. È quanto emerge dal consueto bollettino quotidiano pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Rimane in crescita la curva epidemica in Italia. Ieri il bilancio era stato di 23.641 nuovi casi  e 307 i morti. Qui il bollettino completo

Ore 15,15 – Vaccini, Speranza: “Prossimo trimestre decisivo” – “A breve avremo una circolare per la somministrazione di AstraZeneca anche agli over 65”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervistato durante il programma tv a Mezz’ora in più, su RaiTre. “Ci sono state evidenze scientifiche che dimostrano che il vaccino AstraZeneca può essere usato su altre fasce generazionali”, ha spiegato Speranza. “Abbiamo ricevuto da poco il parere dal Consiglio Superiore di Sanità e a giorni ci sarà la circolare del ministero che andrà in questa direzione”. Per il vaccino, ha sottolineato il ministro, “il prossimo trimestre sarà decisivo”. “Abbiamo già oltre 5 milioni di vaccinati. Il mio obiettivo è arrivare a far sì che entro l’estate tutti gli italiani che vogliono vaccinarsi, possano avere avuto la somministrazione”.

Ore 13,45 – Alto Adige, allarme variante sudafricana – In Alto Adige, dove è in vigore il lockdown duro dall’8 febbraio, cresce la preoccupazione per la presenza della variante sudafricana del Covid-19. Il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale, Florian Zerzer, ha spiegato su “su 49 casi di variante sudafricana rilevata in 15 Comuni, i decessi ad essa collegata sono già 3 con pazienti in rianimazione”.

Ore 11,30 – Vaccini in Lombardia: ecco i nuovi errori che mettono a rischio il piano Moratti-Bertolaso – Leggi l’articolo.

Ore 08,30 – Riaperture in Israele – Oggi in Israele riaprono ristoranti, bar, scuole e sono consentiti gli eventi in presenza. Sono i primi effetti della campagna vaccinale, che nello Stato ebraico procede a velocità record.

Covid ultime notizie in Italia e nel mondo: cosa è successo ieri

Il bollettino del 6 marzo 23.641 casi e 307 morti –  Ieri, sabato 6 marzo 2021, in Italia si sono registrati 23.641 nuovi casi di Covid-19 e 307 decessi di persone contagiate dal virus. È quanto emerso dal consueto bollettino quotidiano pubblicato dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Tra venerdì e sabato sono stati effettuati 355.024 tamponi. Il tasso di positività è salito al 6,6% (a fronte del 6,3% di venerdì). Il bollettino completo.

Covid, ultime notizie: il ministro Giovannini in isolamento fiduciario – Il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, è entrato in contatto con una persona positiva al Covid-19 nell’area riservata agli uffici di diretta collaborazione. È pertanto in isolamento fiduciario, così come lo sono i suoi più stretti collaboratori entrati in contatto con la stessa persona. Lo rende noto un comunicato del dicastero. Il Ministro “continuerà a svolgere le proprie attività da remoto sottoponendosi ai controlli come previsto dalle prescrizioni sanitarie. Al Ministero è in corso la sanificazione degli ambienti”.

Cts: zone rosse automatiche e chiusure totali – L’attuale situazione pandemica in Italia richiederebbe subito un lockdown duro. In alternativa, l’unico compromesso possibile è quello di una zona rossa automatica nel momento esatto in cui si supera la soglia dei 250 contagi per 100mila abitanti. Questa la posizione del Comitato tecnico scientifico che, secondo quanto apprende l’AGI, avrebbe “caldamente” suggerito al governo di ancorare l’automatismo a questa soglia oltre la quale la gestione sanitaria diventa fuori controllo. Il limite dei 250 casi compare nel Dpcm che entra in vigore oggi, ma rimette ai governatori la possibilità di decidere se attuare o meno la zona rossa. Per il Cts, però, il cambio colore non dovrebbe essere facoltativo alla luce della condizione di stremo in cui versa il Paese.

Alla luce dell’attuale diffusione del contagio, lo stesso Cts avrebbe rilevato inoltre che ad oggi sospendere le lezioni in presenza è l’unica strada possibile. Questo perché poco o nulla sarebbe stato fatto in questi mesi in termini di tracciabilità e di identificazione dei cluster scolastici. Ma chiudere la scuola ha un senso solo se si sospendono anche le altre attività. Impedire ai ragazzi di frequentare le lezioni ma permettere loro di ritrovarsi nei centri commerciali, o nei luoghi della movida, significa non aver compreso la gravità della situazione.

Leggi anche: Effetto Covid, quasi 750mila morti in Italia nel 2020: mai così tanti dal dopoguerra

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

TUTTI I NUMERI SULLA PANDEMIA DI COVID-19 NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ma allora non era tutta colpa di Azzolina: ecco tutti i flop sulla scuola del Governo dei Migliori
Cronaca / Gelmini: "Senza vaccinazione estesa rischio chiusure"
Cronaca / Il 57,2% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ma allora non era tutta colpa di Azzolina: ecco tutti i flop sulla scuola del Governo dei Migliori
Cronaca / Gelmini: "Senza vaccinazione estesa rischio chiusure"
Cronaca / Il 57,2% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / Morto suicida il medico Giuseppe De Donno: tra i promotori della cura al plasma contro il Covid
Cronaca / "Non chiamateci no vax": un giorno a Roma insieme ai manifestanti contro il Green Pass
Cronaca / Scuola, in arrivo il piano per il rientro in presenza. Sindacati: "Fuorviante parlare di obbligo vaccinale"
Cronaca / Alluvioni e frane nel Comasco: torrenti di fango lasciano isolati gli abitanti | VIDEO
Cronaca / Bologna, picchia la compagna incinta in hotel: era lì per partecipare a un talent show
Cronaca / 24 morti e 4.522 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,9%
Cronaca / “A Voghera non è morto nessuno, era un rifiuto umano”: il post shock di un consigliere comunale toscano