Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Coronavirus, il vaccino rischia di uccidere mezzo milione di squali: “Per produrlo è necessario un olio presente nel loro fegato”

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 28 Set. 2020 alle 14:57
195
Immagine di copertina

Coronavirus, il vaccino rischia di uccidere mezzo milione di squali: ecco perché

Tutto il mondo aspetta con una certa impazienza l’inizio della produzione del vaccino contro il Coronavirus: negli ultimi giorni, però, è arrivato l’allarme degli ambientalisti, secondo cui per avere il siero anti-Covid si rischia di uccidere fino a mezzo milione di squali. Il motivo? In alcuni dei prototipi di vaccino al momento in corso di sperimentazione è presente lo squalene, un olio contenuto proprio nel fegato degli squali. Si tratta di una sostanza naturale, in grado di stimolare una forte risposta del sistema immunitario. L’allerta è scattata quando la casa farmaceutica britannica GlaxoSmithKline, che sta lavorando a un vaccino contro il Coronavirus e che utilizza proprio lo squalene, ha fatto sapere di voler produrre un miliardo di dosi.

Secondo gli ambientalisti di Shark Allies, per produrre la quantità di squalene necessario per una dose a persona verrebbero uccisi 250mila squali. Numero che raddoppia se – come in molti esperti sostengono – saranno necessarie due dosi di vaccino a persona. In questo caso, infatti, si rischierebbe di uccidere 500mila esemplari. Servono infatti circa 3mila squali per ottenere una tonnellata di quell’olio naturale. “Prendere qualcosa da un animale selvatico – ha dichiarato Stefanie Brendl, leader di Shark Allies – non sarà mai sostenibile, soprattutto se si tratta di un predatore che non si riproduce molto frequentemente. Ci sono così tante incognite su quanto grande e per quanto tempo potrebbe protrarsi questa pandemia, e quindi su quante mutazioni del virus dovremo affrontare, che se continuiamo a usare gli squali, il numero di esemplari uccisi per questo prodotto potrebbe essere davvero alto, anno dopo anno”.

Lo squalene non viene utilizzato solo nella produzione dei vaccini: si tratta infatti di una sostanza molto gettonata nella produzione di cosmetici e oli per macchine. Al momento, secondo le stime, vengono già uccisi tre milioni di squali all’anno per ottenere la quantità sufficiente di squalene necessaria a tale scopo.

Leggi anche: 1. Coronavirus, l’Oms loda l’Italia in un video da brividi: “Ha ribaltato l’andamento dell’epidemia” / 2. Influenza, Gimbe: “Per 2 persone su 3 manca il vaccino nelle farmacie” / 3. Coronavirus, Ricciardi: “Tra 2 settimane mi aspetto peggioramento. Due regioni a rischio”

4. Scuola, Governo e Regioni promuovano una vaccinazione antinfluenzale di massa: la campagna di TPI / 5. “Vaccini antinfluenzali a prezzo doppio e pagamento anticipato. Fontana e Gallera smettano di raccontare frottole” / 6. Francia: due premi Nobel propongono un lockdown dall’1 al 20 dicembre per salvare Natale e anziani

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

195
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.