Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Bollettino: oggi 1.494 nuovi contagi e 16 morti. Serie A, positivi 14 tesserati del Genoa

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 28 Set. 2020 alle 07:37 Aggiornato il 28 Set. 2020 alle 21:10
23
Immagine di copertina
Medici a Roma. Credits: ANSA

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 50.323 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, lunedì 28 settembre 2020, legate al Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 21,05 – Serie A, 14 tesserati del Genoa positivi – Il Genoa calcio ha comunicato che 14 suoi tesserati sono risultati positivi al Coronavirus. La squadra rossoblu ha precisato che si tratta di “componenti della squadra e dello staff”, quindi giocatori e dirigenti. Solo ieri il Genoa ha giocato in campionato contro il Napoli, al San Paolo, perdendo per 6-0. La partita era stata spostata tre ore più avanti per consentire lo svolgimento dei tamponi, visto che sia Perin che Schone erano risultati contagiati il giorno prima.

Ore 19,30 – Novara, bimbo positivo: ricoverato – C’è un bambino definito ‘molto piccolo’ ricoverato nel reparto di pediatria dell’Ospedale di Novara. Ne dà notizia l’Ufficio Stampa dell’azienda ospedaliera. Il piccolo è assistito dall’equipe della struttura complessa di pediatria diretta dalla professoressa Ivana Rabbone.

Ore 18,15 – Cesena, due classi scolastiche in quarantena – Due giovani studenti cesenati sono risultati positivi al Coronavirus: si tratta di un bimbo di scuola elementare e di un ragazzo di un istituto superiore del comprensorio di Cesena. Lo ha comunicato in una nota Ausl Romagna. Entrambi sono sintomatici. Le due classi sono state messe in quarantena e tutti gli scolari saranno sottoposti ai test. Tutto il personale docente e ausiliario sarà convocato per il tampone ma non è previsto l’isolamento poiché è stato accertato il rispetto delle norme anti-contagio.

Ore 17,30 – Dopo 4 mesi, il numero dei malati in Italia torna sopra 50mila – Superata di nuovo quota 50mila. E’ il numero dei malati attuali di Covid in Italia, arrivato oggi a 50.323. Era dal 27 maggio, 4 mesi fa, che non si superava la soglia psicologica dei 50mila. Quel giorno le persone attualmente positive nel nostro Paese erano 50.966, ma si era in piena fase discendente: già il giorno dopo si era scesi a 47.986, e il calo era proseguito ancora mesi, fino ad arrivare al minimo il 24 luglio, 12.301 malati. Poi la risalita, che ha portato nel giro di due mesi a tornare sopra i 50mila. Si tratta del numero di persone attualmente alle prese con il virus, al netto dunque dei deceduti, che a oggi sono 35.851, e dei guariti che per fortuna sono la maggior parte, 225.190.

Ore 17,00 – Il bollettino di oggi della Protezione civile – È di 50.323 persone attualmente positive (+705), 35.851 morti (+16), 225.190 guariti (+773), per un totale di 311.364 casi (+1.494), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 50.323 pazienti attualmente positivi, 2.977 sono ricoverati con sintomi (+131), 264 sono in terapia intensiva (+10) e 47.082 sono invece in isolamento domiciliare (+564). Il numero totale di tamponi effettuati oggi è di 51.109, contro i 87.714 di ieri e i 104.387 dell’altroieri. Calano leggermente i nuovi contagi rispetto a ieri, quando erano stati 1.766 ma a fronte di oltre 35mila tamponi in più.  Per quanto riguarda le singole Regioni, quella con più contagi è la Campania (295), seguita da Lazio (211), Veneto (183), Lombardia (119), Liguria (109), Sicilia (102) e Piemonte (94). Nessuna Regione ha registrato zero nuovi contagi. Qui il bollettino completo.

coronavirus bollettino oggi

Ore 16,30 – Zaia, migranti rifiutano tampone? “Non esiste” – “Scappi dalla morte e dalla fame, vai in un Paese che ti vuole fare il tampone perché sta lottando contro una malattia e scappano perché non vogliono?”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta le proteste nell’ex caserma Zanusso di Treviso, dove un gruppo di richiedenti asilo (175 quelli ospitati) protesta perché non vuole sottoporsi a tampone per il Covid-19, dopo che gli operatori hanno riscontrato 5 positività tra i migranti ospitati. “Ma dove siamo finiti? Non esiste che vengono qui, chiedono ospitalità e ci spiegano come fare la sanità dopo che fuggono da Paesi dove non esiste nemmeno la sanità. Tutto quello che posso fare lo faccio; non possono rifiutarsi di fare il tampone e ho già avvertito anche il prefetto”.

Ore 15,35 – Coronavirus: 2 casi, chiude sede Città metropolitana Palermo. Per la giornata di domani è stata disposta la chiusura di Palazzo Comitini, sede della Città metropolitana di Palermo, al fine di consentire la igienizzazione e sanificazione dei locali. Il provvedimento si è reso necessario poiché due dipendenti della Città Metropolitana di Palermo sono risultati positivi al Covid-19.

Ore 14,35 – Sicilia, positivo dipendente assessorato Salute – Un dipendente dell’assessorato regionale alla Salute siciliano è risultato positivo al Coronavirus. Lo afferma una nota, indicando che “misure di contenimento sonio state avviate nella sede del Dipartimento della Pianificazione strategica in piazza Ziino” a Palermo. In particolare, è scattata la sanificazione degli uffici e l’analisi al tampone rapido per tutti i contatti stretti. Il dipendente risultato positivo non presenta sintomi ed è in isolamento.

Ore 14,25 – Puglia, protocollo Regione-Università-Scuole – La Regione Puglia in vista della “riapertura delle scuole e delle università” ha messo a punto un “Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid 19”, sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero dell’Istruzione. Le 13 pagine, piene di indicazioni e chiarimenti, sono state scritte e firmate dai responsabili della task force regionale composta da dirigenti, dal capo del dipartimento Salute, Vito Montanaro e dal presidente della Regione Michele Emiliano.

Ore 12,30 – Il bollettino dello Spallanzani – “In questo momento sono ricoverati presso il nostro istituto 139 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov-2”. È quanto si legge nel consueto bollettino medico diffuso dall’ospedale Spallanzani di Roma in cui si sottolinea anche che “14 pazienti necessitano di terapia intensiva” e che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 738”.

Ore 11,00 – Focolaio nel seminario vescovile di Caltanissetta – Sono sei i casi di Coronavirus accertati all’interno del seminario vescovile di Caltanissetta. Lo rende noto l’Asp, che sta monitorando la situazione: “Il focolaio è stato immediatamente contenuto – ha spigato il direttore sanitario dell’Asp – e sono stati posti in isolamento obbligatorio tutti gli ospiti. Si sta procedendo alla verifica dei contatti di tutti i positivi. Sono già stati sanificati i locali e abbiamo sottoposto a tampone 60 persone. Dei sei positivi, solo due sono sintomatici con scarsa sintomatologia, per cui si trovano in isolamento domiciliare”.

Ore 10,00 – Speranza: “Puntare su ricerca per cure e vaccini” – “Un milione di persone hanno perso la vita per il Covid in tutto il mondo. È un numero impressionante e purtroppo ancora in crescita. Dobbiamo impegnare tutte le nostre energie per combattere il virus, puntando sulla ricerca scientifica per cure e vaccini efficaci e sicuri. Nel frattempo ciò che fa davvero la differenza restano i comportamenti corretti di ciascuno di noi. Servono ancora massima attenzione, serietà e prudenza”. Lo scrive il ministro della Salute Roberto Speranza sul suo profilo Facebook.

Ore 8,30 – Ricciardi: “Prevedo peggioramento tra 2 settimane” – “La Francia avrà bisogno del lockdown totale, noi no se ci comportiamo bene, ma Lazio e Campania sono a rischio”. Lo afferma in un’intervista a La Stampa Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Speranza, il quale ha anche aggiunto di aspettarsi un peggioramento dei casi in Italia nelle prossime due settimane. Leggi la notizia completa.

Ore 7.00 – Palermo, atleta positivo: chiusa piscina comunale – La piscina comunale di Palermo resterà chiusa per tutta la giornata di oggi per effettuare la sanificazione dei locali. Un atleta, infatti, ha informato i responsabili della sua positività al tampone. Grazie al sistema di tracciamento degli ingressi, tutte le persone che hanno frequentato la struttura negli stessi giorni dell’atleta positivo al Covid-19 stanno ricevendo in queste ore una email informativa.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Il bollettino della protezione civile – È di 49.618 persone attualmente positive (+1.025), 35.835 morti (+17), 224.417 guariti (+724), per un totale di 309.870 casi (+1.766), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 49.618 pazienti attualmente positivi, 2.846 sono ricoverati con sintomi (+100), 254 sono in terapia intensiva (+7) e 46.518 sono invece in isolamento domiciliare (+918). Oggi si registra una lieve diminuzione dei nuovi casi ( per la precisione 1.766 contro i 1.869 di ieri). Ma si abbassa il numero dei tamponi effettuati: 87.714 contro i 104.387 test realizzati nella giornata di ieri. Qui il bollettino completo.

Puglia, 12 positivi su nave militare a Taranto – I 12 casi positivi di Coronavirus che oggi il bollettino dati della Regione Puglia attribuisce a Taranto e provincia, sono tutti relativi a militari della nave della Marina, Margottini. Lo dichiara Asl Taranto precisando che il personale della nave – nel frattempo giunta a Taranto – è stato sottoposto a tampone. I 12 sono attualmente in isolamento sanitario  in strutture della forza armata a Taranto. È la prima volta da quando è scoppiata la pandemia che Taranto registra un così elevato numero di casi. Di qui la puntualizzazione Asl Taranto. Sulla nave Margottini, che era in missione, si è già manifestato un importante focolaio Covid tant’è che diversi militari sono già sbarcati in Sicilia.

Ricciardi: “Siamo al limite, non si può più sgarrare” – “Sui contagi siamo al limite. Siamo messi meglio rispetto ad altri Paesi perché abbiamo fatto una serie di scelte durante e dopo il lockdown, ma adesso paghiamo l’allentamento della guardia che è avvenuto in estate”. Così in una intervista al Messaggero il consulente del ministero della Salute Walter Ricciardi, membro italiano del board dell’Oms. Il rischio è “un effetto a catena. Siamo ancora in condizione di controllare questi focolai. Ma non possiamo andare oltre, non dobbiamo più sgarrare”. Sugli stadi “non è proprio il momento di abbassare la guardia, aspettiamo almeno due settimane per verificare cosa sta succedendo nelle scuole”. Le discoteche invece “non sono apribili durante un’epidemia”. Oggi le strutture sanitarie sono preparate? “Almeno 2 ospedali su 3 sono inadeguati. Alcune regioni come l’Emilia, il Veneto, anche il Lazio, sono messe bene. Altre sono molto indietro, è allarmante. Le terapie intensive sono preparate, abbiamo raddoppiato i posti. Per le sub-intensive sono preoccupato. Il potenziamento è avvenuto a macchia di leopardo”. Per Ricciardi infine due cose sono fondamentali adesso: “Scaricare l’app Immuni” e “vaccinarci contro l’influenza”.

Focolaio con 5 studenti positivi: chiude una scuola in Alto Adige – A Merano, in Alto Adige, una scuola superiore ha chiuso i locali dopo che cinque studenti sono risultati positivi al Coronavirus. L’istituto resterà chiuso per almeno due settimane, fino al prossimo 9 ottobre. In questa fase le lezioni proseguiranno con la didattica a distanza. Non si tratta dell’unica scuola in Alto Adige in cui si sono registrati casi di positività. Anche altri istituti sono stati costretti a chiudere alcune classi e a mettere gli studenti in quarantena.

Leggi anche: 1. Coronavirus, il 15% delle forme gravi dipende dalla genetica. Lo studio / 2. Coronavirus, l’Oms loda l’Italia in un video da brividi: “Ha ribaltato l’andamento dell’epidemia” / 3. Vaccino antinfluenzale, boom di richieste: corsa contro il tempo per produrre le dosi. “Ce la faremo ma serviva più programmazione”

4. Coronavirus, asintomatico il 20% dei contagiati: “Pericolosi, hanno la stessa carica virale degli altri” / 5. Seconda ondata Coronavirus, l’esperto: “Tra ottobre e novembre in Italia si registreranno 30mila casi a settimana” 6. Covid, un nuovo studio rivela: “Può provocare il Parkinson, rischia di essere la terza ondata dell’epidemia”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

23
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.