Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Coronavirus, al via sperimentazione vaccino allo Spallanzani. Vaia: “Se tutto va bene pronto in primavera”

Di Anna Ditta
Pubblicato il 24 Ago. 2020 alle 10:10
138
Immagine di copertina

La prima dose del vaccino anti Covid-19 messo a punto in Italia è stata inoculata al primo volontario questa mattina alle 8.30 circa presso l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “L. Spallanzani” di Roma. Lo hanno annunciato i vertici dell’ospedale e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel corso di una conferenza stampa al nosocomio.

“Questa mattina è stata inoculata la prima dose del vaccino al primo volontario che verrà tenuto sotto osservazione per 4 ore. Questa persona tornerà poi a casa e verrà monitorata per 12 settimane. Mercoledì proseguiremo con altri due volontari e così a seguire tutti gli altri fino a 24 settimane”, ha spiegato il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia, incontrando la stampa all’interno dell’ospedale. Il siero anti Covid sarà inoculato in 90 volontari selezionati. A farsi avanti per mettere alla prova il vaccino erano state 7mila persone.

“A noi interessa che il vaccino sia efficace”, ha aggiunto Vaia. “Se questa prima fase va bene si continuerà con la seconda e la terza fase che probabilmente faremo in un paese dell’America Latina dove il virus è in crescita. E se tutto avviene nei tempi programmati, il nostro auspicio è che questo vaccino sia prodotto in primavera”.

“Si inaugura così la classica fase uno – ha spiegato il direttore – che dovrà verificare se la dose di vaccino non darà effetti collaterali al  paziente e, soprattutto, se questa dose è immunogenica, se capace cioè di produrre all’interno dell’organismo la creazione di anticorpi. Anticorpi che devono essere neutralizzati, cioè capaci di bloccare la  replicazione virale. Dopodiché i cittadini sottoposti alla sperimentazione, fino all’autunno, verranno osservati per 12  settimane. La seconda e la terza fase prevedono la sperimentazione nei paesi nei paesi dove la virulenza è molto più alta rispetto  all’Italia, come il Brasile o il Messico”, ha concluso Vaia.

Il vaccino

Il GRAd-COV2, il candidato vaccino italiano contro il virus che causa il Covid-19, è realizzato, prodotto e brevettato dalla società biotecnologica italiana ReiThera. Il primo volontario ha ricevuto tramite iniezione intramuscolare la dose di vaccino e iniziato l’iter che lo porterà nei prossimi mesi a sottoporsi a una serie di ravvicinati controlli periodici che serviranno ai ricercatori per verificare la sicurezza e la tollerabilità del vaccino, nonché eventuali effetti collaterali.

La sperimentazione – spiega la Regione Lazio – messa a punto da un team di ricercatori e clinici dello Spallanzani in collaborazione con ReiThera, sarà effettuata su 90 volontari suddivisi in due gruppi per età: 45 tra i 18 e i 55 anni, altrettanti di età superiore ai 65 anni. Ciascun gruppo sarà suddiviso in tre sottogruppi da 15 persone, a ciascuna delle quali verrà somministrato un diverso dosaggio del preparato vaccinale.

Una parte della sperimentazione sarà effettuata presso il Centro Ricerche Cliniche – Policlinico G.B. Rossi di Verona. Se i primi risultati della fase 1 saranno positivi, entro la fine dell’anno potranno prendere il via le fasi 2 e 3, che saranno condotte su un numero maggiore di volontari anche in paesi dove la circolazione del virus è più attiva.

“Il vaccino italiano sarà pubblico e a disposizione di tutti coloro che ne avranno bisogno”, ha detto Nicola Zingaretti. “La Regione – ha aggiunto Zingaretti – seguirà passo dopo passo il processo di sperimentazione per arrivare il primo possibile alla distribuzione del vaccino. Crediamo molto nel vaccino bene comune, per questo abbiamo finanziato questo progetto pubblico”, ha proseguito Zingaretti sottolineando che “è una giornata molto importante in cui si raggiunge un bellissimo traguardo”.

Leggi anche: 1. Vaia (Spallanzani): “Giovani tornano dalle vacanze e contagiano genitori e nonni” /2. Vaccino anti-Coronavirus, il 24 agosto allo Spallanzani prende il via la sperimentazione sull’uomo

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

138
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.