Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:24
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, i romani in quarantena cantano dalle finestre | VIDEO

 

Coronavirus, flash mob: alle 18 si canta alle finestre | VIDEO

Sono numeri sempre più alti quelli dell’emergenza Coronavirus in Italia, con il bollettino del capo della Protezione civile ha aggiornato i dati sull’epidemia di Coronavirus in Italia. “Il totale dei morti in Italia è di 2.158 persone, in aumento di 349 rispetto a ieri. I contagi sono in totale 23.073 (ieri erano 20.603), mentre i guariti sono 2.749 (ieri 2.335)”. Il totale dei contagi in Italia, tra guariti, positivi e deceduti, è di 27.980.

A Roma, e in tante altre città italiane, i cittadini in quarantena continuano a darsi appuntamento alle 18 affacciati alle finestre per cantare e suonare tutti insieme. Il video qui sopra è stato girato nel quartiere di Testaccio.

Sulla Capitale scende il tramonto e insieme alle ultime luci del sole le finestre tornano a schiudersi: sulle note di “Roma capoccia” si cerca di esorcizzare la paura e il dolore che accompagnano questi giorni difficili.

Il flash mob sonoro è stato organizzato venerdì 13 marzo alle 18 da Fanfaroma, street band di 18 elementi nata all’interno dell’associazione culturale Controchiave.

Tutti i partecipanti si sono affacciati alle finestre di casa per suonare, cantare o semplicemente fare rimore e rallegrare le città in quarantena. “Non importa saper leggere la musica, suonare uno strumento o possederlo”, si legge nella descrizione dell’evento Facebook, “basta anche cantare una canzone o far suonare le pentole di casa, l’importante è farci sentire perché la musica è la migliore medicina per curare l’anima e in questo momento ne abbiamo bisogno. Quindi sì rompiamo il silenzio!”.

Leggi anche:

1. L’Italia chiamò: la maratona di solidarietà per raccogliere fondi per la Protezione Civile /2. Napoli canta durante la quarantena: l’emozionante video3. Siena, le contrade si affacciano alle finestre e intonano cori per scacciare il Coronavirus | VIDEO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 192.320 casi e 380 morti: tasso di positività al 16,3%
Cronaca / Donne e lavoro, la pandemia ha peggiorato la situazione: occupazione al 49%
Cronaca / Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 192.320 casi e 380 morti: tasso di positività al 16,3%
Cronaca / Donne e lavoro, la pandemia ha peggiorato la situazione: occupazione al 49%
Cronaca / Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza”
Cronaca / Pregliasco a TPI: “Priorità ai vaccinati? È una scelta normale, altrimenti restano a casa i casi gravi”
Cronaca / Venezia, Malkovich in laguna per girare una serie tv: respinto dall’Hotel per il green pass scaduto
Cronaca / Raoul Bova a processo con l’accusa di lesioni e minacce: fece a botte con un automobilista
Cronaca / Meloni positiva al Covid a Natale. Negativa alla ripresa delle attività
Cronaca / Ruby ter, difesa Berlusconi chiede rinvio processo per elezione Quirinale. Giudici accolgono
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / “In passato abitavo ai Parioli e avevo tre Ferrari”. La storia di Alberto che oggi vive per strada