Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

A Napoli lungomare bloccato fino alle 4: “Notte di follia”

Immagine di copertina
Credit: Facebook / Cittadinanza attiva in difesa di Napoli

A Napoli lungomare bloccato fino alle 4: “Notte di follia”

Un sabato di straordinaria follia quello che si è registrato ieri, 23 maggio 2020, a Napoli. Il primo weekend dopo la fine del lockdown ha visto in molte città, come Milano, Brescia e Verona, la ripartenza della movida, con tanti giovani in piazza, spesso anche senza mascherine. Un ritorno alla normalità a dir poco prematuro, visto che il virus circola ancora e causa ogni giorno parecchi morti. A Napoli ieri è stato preso d’assalto il lungomare, tra assembramenti, schiamazzi e addirittura risse.

Rissa in piazza a Perugia, il sindaco costretto a chiudere i bar dalle 21 di sabato

“Una follia collettiva”, raccontano i residenti e le persone che hanno visto con i loro occhi quanto stava avvenendo nella città campana. Migliaia di persone, anche senza mascherina, si sono riversati in strada, a piedi o con le auto, con i marciapiedi utilizzati come corsie preferenziali da auto e moto, nonostante i locali della movida abbiano rispettato il limite della chiusura alle 23.

Ancora questa mattina su via Caracciolo erano ben visibili bottiglie e rifiuti di ogni genere. “Tra clacson e schiamazzi non è stato possibile dormire – spiega un residente che ha l’abitazione di fronte al porticciolo di Mergellina – C’erano assembramenti di giovani, la gente sembrava impazzita dopo due mesi di lockdown. Mergellina era completamente paralizzata: via Caracciolo, piazza Sannazaro, piazzetta del Leone. La situazione si è normalizzata solo dopo le 4. È stato un inferno”.

napoli lungomare

Una movida che è proseguita per tutta la notte, nonostante i bar fossero chiusi. Due agenti della polizia municipale di Napoli, inoltre, sono stati anche aggrediti mentre erano impegnati in controlli a via Aniello Falcone, strada panoramica del quartiere Vomero molto frequentata dai giovani. Un ragazzo ha reagito alla richiesta di documenti da parte dei due agenti, colpendoli con calci e pugni. Il giovane è stato identificato e denunciato, mentre i due agenti sono stati refertati con prognosi di sette giorni.

Il comandante della Polizia municipale di Napoli Ciro Esposito ha commentato così la folle notte sul lungomare: “È stata una follia collettiva, qui a Napoli come in moltissime città di Italia. Per tutta la giornata abbiamo pattugliato le strade, iniziando la mattina presto con il servizio di accesso alla balneazione. Quindi con i controlli anti-assembramento e per il rispetto delle disposizioni su mascherine e distanziamento sociale. Ovviamente non abbiamo gli uomini e i mezzi per militarizzare le strade alle 4 del mattino. Quello che è avvenuto a Napoli è accaduto anche in tante altre città. Ci dovrebbe essere più senso di responsabilità da parte delle famiglie”.

Leggi anche: 1.  A Verona riparte la movida, il sindaco: “Sono incazzato, divieto di bere all’aperto” / 2. Rissa in piazza a Perugia, il sindaco costretto a chiudere i bar dalle 21 di sabato | VIDEO / 3. Aperitivi e piazze affollate, movida senza mascherina. I sindaci minacciano multe e chiusure

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trento, 18enne scompare mentre va a scuola: ritrovato lo zaino non lontano dall’abitazione
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Trento, 18enne scompare mentre va a scuola: ritrovato lo zaino non lontano dall’abitazione
Cronaca / Il nipote di Rino Gaetano contro Giorgia Meloni: “Non usi sue canzoni per festeggiare vittoria”
Cronaca / Vercelli, drogano la figlia di 13 anni e la costringono a prostituirsi
Cronaca / Caro bollette: gli hotel fanno prezzi folli ma non è solo colpa del gas
Cronaca / Bonus 200 euro per autonomi, da domani via alle domande
Cronaca / Roma, giovane straniero linciato dalla folla: “Si è denudato di fronte a una minore”
Cronaca / “Torneremo a girare in vespa e a tirar baci”: l’addio del papà al piccolo Mattia
Cronaca / Rovigo, fa sesso con l’amica svenuta e l’abbandona sul ciglio della strada: 27enne condannato
Cronaca / Bologna, caro bollette e affitti pazzi: “Così noi studenti rischiamo di non poterci laureare”
Cronaca / “Non voglio un figlio malformato, è mio diritto abortire e non seppellirlo”: la seconda parte dell’inchiesta sull’aborto