Coronavirus, il numero di morti in Italia in 24 ore è da “record mondiale”: nemmeno in Cina così tanti in un solo giorno

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 18 Mar. 2020 alle 19:57 Aggiornato il 18 Mar. 2020 alle 20:15
8.4k
Immagine di copertina

Coronavirus, il numero di morti in Italia in 24 ore è da “record mondiale”: nemmeno in Cina così tanti in un solo giorno

Non erano mai state registrate nemmeno in Cina 475 vittime del Covid-19 in un solo giorno, e invece in Italia, nelle ultime 24 ore, si sono verificati così tanti decessi da costituire un “record mondiale”. Il nuovo bilancio totale delle morti causate dal Coronavirus è giunto a quota 2.978, numero purtroppo sempre più vicino a quello cinese di oltre 3.200 morti. I nuovi contagi, invece, attualmente sono stati 4.207, il che fa raggiungere i ​35.713 casi totali con l’Italia che è dunque seconda per numero dopo la Cina (81.102).

Ed è questo il dato che non può che saltare all’occhio dell’ultimo bollettino della Protezione Civile, durante la lettura del quale Angelo Borrelli ha anche parlato, riferendosi alla stabilità del trend di crescita dei contagi, di numeri che “ci fanno pensare positivo se mettiamo in atto corretti comportamenti”. Ma 475 decessi in un giorno, 313 dei quali in Lombardia e 65 in Emilia Romagna, sono numeri enormi, da record appunto. “E’ una curva ancora in crescita, siamo in una fase in cui stiamo ancora misurando gli effetti delle misure adottate. Non dobbiamo mollare, i dati che quotidianamente presentiamo ci dicono che questa è la strada giusta per difendere le nostre persone più fragili e per far sì che le persone riescano a trovare assistenza nelle strutture ospedaliere”, ha dichiarato il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro, sottolineando quanto fortunatamente la crescita dei contagi nelle aree nel centro sud sia più contenuta. “Ma non ci illudiamo, dobbiamo mantenere con grande senso di responsabilità – ha proseguito Brusaferro – il massimo rigore nelle misure adottate. Sono preoccupato, ma il messaggio sta passando”.

E mentre nel pomeriggio di oggi sono giunti a Milano Malpensa nuovi medici e infermieri dalla Cina, insieme a 20 tonnellate di materiale sanitario, al fine di dare supporto alle equipe italiane in prima linea per curare i pazienti affetti da Covid-19, altre persone sono state trasferite per essere assistite presso strutture ospedaliere in grado di farlo. Non si ferma inoltre l’installazione di ospedali da campo da parte delle forze armate a Crema e Piacenza.

Leggi anche:

1. Coronavirus, atterrati a Milano nuovi medici dalla Cina: “La situazione è grave, serve aumentare controllo” / 2 . Coronavirus, Salvini passeggia per Roma con la fidanzata: è polemica. Il leader della Lega: “Sono andato a fare la spesa” / 3. Roma: apre il “Columbus Covid 2”, l’ospedale realizzato a tempo di record per combattere il Coronavirus

8.4k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.