Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Il bollettino: 4.458 contagi e 22 morti. Tampone obbligatorio per chi viene da Regno Unito e Francia

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 8 Ott. 2020 alle 06:34 Aggiornato il 8 Ott. 2020 alle 20:50
0
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia, le ultime notizie di oggi

CORONAVIRUS ITALIA ULTIME NOTIZIE – Sono 65.952 le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia, che finora ha contagiato 338.398 cittadini provocando 36.083 morti. Qui le ultime notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime notizie di oggi, giovedì 8 ottobre 2020, legate al Coronavirus in Italia, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,35 – Sappe, in carcere positivi 61 agenti e 35 detenuti – “In Italia ci sono complessivamente circa 54mila persone detenute. Gli ultimi dati forniti dall’Amministrazione Penitenziaria ci dicono che sono positivi al virus 61 poliziotti penitenziari e 35 detenuti, quasi tutti seguiti e gestiti internamente agli istituti. Tre sono i positivi tra i ‘civili’, ossia appartenenti alle funzioni centrali”. Lo dichiara in una nota il segretario generale del sindacato di Polizia penitenziaria Sappe, Donato Capece, sottolineando che “non c’è alcun allarmismo circa il Coronavirus, ma richiamo il ministero della Giustizia e in particolare il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria a predisporre adeguati interventi a tutela delle donne e degli uomini del Corpo di Polizia penitenziaria, in servizio nella prima linea delle sezioni detentive 24 ore giorni, e di tutti gli operatori penitenziari”. Secondo Capace, “non c’è alcun allarme coronavirus nelle nostre carceri, per adulti e minori, non si deve affatto abbassare la guardia ma è auspicabile che si adottino le opportune cautele: la promiscuità nelle celle può favorire la diffusione delle malattie, specie quelle infettive”.

Ore 20,30 – Sindaco del Pavese chiude scuola per focolaio Covid – Con l’aumento dei nuovi casi Covid a Santa Cristina (Pavia) il sindaco Elio Grossi ha deciso di chiudere la scuola. Così da domani al 17 ottobre per tre casi di Coronavirus che si sono verificati nelle classi tutto l’edificio rimarrà chiuso e inagibile. Inoltre sono emersi oggi due casi di positività negli uffici del Tribunale di Pavia, dove sono risultati contagiati un magistrato e un carabiniere distaccato in Procura. L’Ats di Pavia ha avviato l’indagine epidemiologica. I due sono stati messi in isolamento domiciliare. L’attività al palazzo di giustizia prosegue senza rallentamenti.

Ore 20,00 – Tampone obbligatorio per chi viene da Regno Unito e Francia – Ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid-19, per le persone che intendono fare ingresso in Italia e che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna è obbligatorio il tampone. Lo stabilisce l’ordinanza del ministero della Salute, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale odierna.

Ore 19,50 – Covid: vittime under 50 sono 407 (1,1%) – Al 4 ottobre 2020 sono 407, dei 36.008 – quindi l’1,1% – i pazienti deceduti SARS-CoV-2 positivi di età inferiore ai 50 anni. In particolare, 89 di questi avevano meno di 40 anni (59 uomini e 30 donne con età compresa tra 0 e 39 anni). Di 11 pazienti di età inferiore ai 40 anni non sono disponibili informazioni cliniche; degli altri pazienti, 64 presentavano gravi patologie preesistenti (patologie cardiovascolari, renali, psichiatriche, diabete, obesità) e 14 non avevano diagnosticate patologie di rilievo. E’ ciò che emerge dal Report sulle caratteristiche dei pazienti deceduti positivi all’infezione da Sars-Cov-2 in Italia, realizzato dall’Istituto superiore di sanità (Iss), che però sottolinea come sia aumentata leggermente l’età media dei decessi (da 77,8 a 81,7 anni) nel secondo trimestre dell’epidemia.

Ore 18,20 – Lazio, mini-lockdown in provincia di Latina. Limiti per bar, ristoranti, ospedali e uffici – Dalla mezzanotte di oggi entrano in vigore nuove misure anti-Covid per la provincia di Latina. A deciderlo l’unità di crisi della Regione Lazio che ha tenuto conto dell’incremento dei casi registrati dal 4 ottobre pari al 155% e in relazione alle note della Asl di Latina del 7 di ottobre. Nello specifico è stata firmata un’ordinanza del presidente che per due settimane consecutive, a decorrere dalla data di pubblicazione, ordina ulteriori misure relative al territorio della Provincia di Latina. Tra le misure il contingentamento a numero massimo di 20 persone per le feste private, contingentamento a massimo 4 ospiti per tavolo, con rispetto del distanziamento sociale, nei ristoranti e nei locali di somministrazione di alimenti e bevande, la chiusura anticipata dei pub, bar e ristoranti alle ore 24, lo stop alle visite in ospedale, il sollecito alle aziende di favorire lo smartworking.

Ore 17,15 – Il bollettino: 4.458 contagi e 22 morti: boom di casi in Campania. Continua a crescere il numero dei nuovi casi di Covid 19: secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute, sono stati 4.458 nelle ultime ventiquattro ore, a fronte del +3.678 registrato ieri: il totale sale così a 338.398. Nuovo record del numero dei tamponi effettuati: 128.098. Le vittime di oggi sono 22, contro le 31 di ieri. In crescita anche la pressione sulle strutture ospedaliere. Boom di casi in Campania, dove i nuovi casi registrati sono 757 a fronte di 9.925 tamponi, per un totale di 8.950 attualmente positivi. Qui il bollettino completo.

bollettino coronavirus oggi

Ore 17,10 –  All’Inter positivi anche Nainggolan e Gagliardini – Gli interisti Radja Nainggolan e Roberto Gagliardini sono positivi al coronavirus. Lo ha confermato la società. Il contagio è stato accertato in seguito all’ultimo giro di tamponi effettuato, e segue quello di Alessandro Bastoni e Milan Skriniar, portando a quattro il numero dei giocatori dell’Inter positivi.

Ore 15,37 – Un positivo nello staff, Sassoli in autoisolamento – “Recentemente sono stato in contatto con un membro del mio staff risultato oggi positivo al Covid 19. Sto bene e non ho sintomi. Conformemente alle regole mi metto in autoisolamento per i giorni necessari ad effettuare i necessari controlli”. Lo annuncia il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.

Ore 14,05 – Dl Agosto: governo pone fiducia alla Camera – Il governo, con il ministro per i rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, ha posto alla Camera la fiducia sul testo del decreto Agosto già approvato dal Senato. Si riunirà quindi la conferenza dei capigruppo per stabilire il timing della votazione

Ore 13,21 – Senza mascherine in giro per Genova, due sanzioni – Due persone sono state multate per mancanza di mascherina a Genova. Il primo episodio in via XX Settembre, in pieno centro, dove un uomo di 70 anni di origini lituane, è entrato in un negozio completamente ubriaco e senza mascherina. Il proprietario l’ha invitato ad andare via ma a quel punto l’anziano ha iniziato a inveire contro i clienti. Sono dovuti intervenire gli agenti delle volanti per farlo allontanare. In via Gramsci, nella zona del porto antico, invece, i poliziotti hanno denunciato un ragazzo di 24 anni, di origini gambiane, controllato perché non aveva la mascherina. Il giovane aveva ricevuto l’avviso orale del questore di non stare nel centro storico. Aveva con sé sei pillole di Clonazepam, classificato come stupefacente. Aveva anche un Daspo di cinque anni.

Ore 12,00 – Bonaccini, regioni rivendicano ruolo istituzionale – “Le Regioni rivendicano il ruolo istituzionale importante svolto nella gestione della emergenza Covid-19 e hanno sempre anteposto a qualsiasi polemica politica la necessità di un’attiva collaborazione con il Governo e con le Autonomie locali”. Lo ha dichiarato al termine della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome il Presidente Stefano Bonaccini.

Ore 11,30 – Gimbe: “Schizzano contagi, aumentano terapie intensive” – Il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE rileva nella settimana 30 settembre-6 ottobre, rispetto alla precedente, un netto incremento nel trend dei nuovi casi (17.252 vs 12.114) a fronte di un numero di poco superiore di casi testati (429.984 vs 394.396), oltre a un rilevante aumento del rapporto positivi/casi testati (4% vs 3,1%). Dal punto di vista epidemiologico crescono i casi attualmente positivi (60.134 vs 50.630) e, sul fronte degli ospedali, aumentano i pazienti ricoverati con sintomi (3.625 vs 3.048) e in terapia intensiva (319 vs 271). Continuano a salire, seppur lentamente, anche i decessi (155 vs 137).

Ore 09,13 – Sileri: “Virus crescerà ancora, rispettare regole” – “Più che impennata, la chiamerei una salita controllata dei contagi”. Lo ha affermato Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute. “Il trend è sicuramente in crescita – ha affermato Sileri – ma la crescita è molto lenta. Nelle prossime settimane dobbiamo aspettarci che i casi salgano ulteriormente”. “Riduciamo la quarantena da contatto a 7-10 giorni, non mi riferisco alla quarantena dei positivi al Covid che a esempio è stata ridotta a 7 giorni in Francia, ma a quella dei contatti dei positivi”. Per Sileri si tratta di “una quarantena che tiene chiusi a casa decine di migliaia di italiani che in molti casi non hanno il Covid”.

Ore 08,40 – Speranza: “Il lavoro con le Regioni è fondamentale” – “Considero fondamentale il lavoro con le Regioni con cui c’e’ massima collaborazione. L’epidemia richiede risposta unitaria delle istituzioni. Se abbiamo piegato la curva in primavera e’ anche grazie a questo”. Cosi’ il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della firma del contratto sulla sanità privata.

Ore 07,00 – Taranto, focolaio in una classe: 18 positivi. Scuola chiusa 14 giorni – Un focolaio di Coronavirus è stato registrato nella scuola superiore Principessa Maria Pia di Taranto: 18 alunni della stessa classe sono risultati positivi, più un diciannovesimo di un’altra sezione. L’istituto era già stato chiuso sabato scorso in seguito al primo caso di positività. Il tracciamento e il giro di tamponi hanno fatto emergere il cluster: ora la scuola non riaprirà prima del 17 ottobre. “Ci sono centinaia di scuole in difficoltà in tutto il Paese in questo momento – ha dichiarato il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci – e non voglio ingenerare ulteriori preoccupazioni nelle famiglie, ma come hanno detto il ministro Roberto Speranza e tutti gli esperti, siamo in piena seconda ondata da Covid e il contagio di un’intera classe ci mette davanti a questa dura conferma”.

Ore 06,30 – I dati della App Immuni rimarranno registrati oltre il 31 dicembre – I dati dell’App Immuni rimarranno registrati oltre il 31 dicembre 2020, anche per tutto il 2021. Il decreto legge, che entrerà in vigore a mezzanotte, applica la seguente norma: “L’utilizzo dell’applicazione e della piattaforma, nonche’ ogni trattamento di dati personali effettuato ai sensi del presente articolo sono interrotti alla data di cessazione delle esigenze di protezione e prevenzione sanitaria, legate alla diffusione del COVID-19 anche a carattere transfrontaliero, individuata con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro della salute, e comunque entro il 31 dicembre 2021, ed entro la medesima data tutti i dati personali trattati devono essere cancellati o resi definitivamente anonimi”.

Ore 06,00 – Gualtieri: “Evitare il lockdown si può, ma serve uno sforzo” – “Noi pensiamo di poter evitare un lockdown ma questo richiede che davvero tutti i cittadini facciano uno sforzo aggiuntivo di precauzione, di rigorosa adozione di tutte le raccomandazioni e delle norme, che anche oggi abbiamo cercato di rafforzare, di sicurezza, di distanziamento, di uso della mascherina, di igiene di prevenzione. È l’unica strada per evitare delle misure restrittive, ma è importante un grande sforzo da parte di tutti”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, durante la registrazione della trasmissione ‘Restart-l’Italia ricomincia da te’ su Rai2, condotto da Annalisa Bruchi, in onda stasera. Secondo il ministro “bisogna assolutamente non smarrire il focus dell’attenzione”, è “quindi davvero decisivo come tutti noi ci comporteremo nei prossimi giorni”, ha aggiunto.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI

Speranza: “Test per chi arriva da Regno Unito” – “I numeri del contagio crescono in tutta Europa e naturalmente anche in Italia. Per questo oggi abbiamo prorogato lo stato di emergenza al 31 gennaio e introdotto l’obbligo di mascherine anche all’aperto. Ho inoltre firmato un ordinanza che dispone test per chi arriva da Belgio, Olanda, Gran Bretagna e Repubblica Ceca. Oggi più che mai è importante il contributo di tutti per fermare il virus”. Lo scrive il ministro della Salute Roberto Speranza sul suo profilo Facebook.

Conte: “Prorogato stato emergenza, mascherina obbligatoria sempre” – “La curva dei contagi è risalita e per questo lo stato di emergenza è stato prorogato fino al 31 gennaio”. Lo ha dichiarato il premier Conte in una conferenza stampa fuori da Palazzo Chigi in cui ha presentato le norme, che entreranno in vigore già da domani. “D’ora in poi le Regioni potranno adottare solamente misure più restrittive” ha aggiunto il presidente del Consiglio sottolineando che d’ora in avanti “Le mascherine bisogna portarle con sé quando si esce di casa e indossarle a meno che non si sia isolati. Vogliamo evitare nuove misure restrittive per le attività produttive”. Il premier ha invitato le persone a indossare le mascherine anche nelle abitazioni qualora vi fossero presenti delle persone che non fanno parte del nucleo familiare. Leggi la notizia completa.

Il bollettino – È di 62.576 persone attualmente positive (+2.442), 36.061 morti (+31), 235.303 guariti (+1.204), per un totale di 333.940 casi (+3.678), il bilancio della pandemia da Coronavirus in Italia emerso dal bollettino quotidiano diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Dei 62.576 pazienti attualmente positivi, 3.782 sono ricoverati con sintomi (+157), 337 sono in terapia intensiva (+18) e 58.457 sono invece in isolamento domiciliare (+2.267). Oggi si registra un vero e proprio boom di nuovi casi con i contagi giornalieri che superano quota 3mila (3.678 per la precisione contro i 2.677 registrati nella giornata di ieri). Per quanto riguarda i tamponi, invece, oggi si registra la cifra record di 125.314 test realizzati (ieri erano stati 99.742), mentre aumentano, rispetto al giorno precedente, sia i ricoveri ordinari che quelli nei reparti di terapia intensiva. La Regione che registra il maggior incremento di nuovi casi è la Campania, che ha la metà dei posti letto di terapia intensiva già occupati, con 544 contagi, seguita dalla Lombardia con 520, dal Veneto con 375 nuovi contagi e da Lazio e Toscana, rispettivamente con 357 e 300 casi.

Silvio Berlusconi negativo al test – È risultato negativo il test effettuato negli ultimi giorni a Silvio Berlusconi che il 2 settembre scorso era stato trovato positivo al Covid-19. Già il 29 settembre scorso Adriano Galliani, in occasione di una partita del Monza, aveva riferito di un primo tampone negativo, notizia poi non seguita da conferme ufficiali. Oggi è atteso il risultato di un nuovo tampone e, secondo fonti vicine alla famiglia, se si dovesse confermare la negatività, l’ex premier potrebbe partecipare al matrimonio del figlio Luigi, che a Milano si sposa con la sua fidanzata Federica Fumagalli in forma strettamente privata.

Leggi anche: 1. Mascherine, multe e divieti: tutte le regole in vigore da oggi / 2. Non è vero che la mascherina è sempre obbligatoria: cosa cambia davvero rispetto a prima / 3. Conte: “Serve più rigore, mascherine anche in casa se riceviamo ospiti”

4. Calcio e Covid, Calcagno (presidente Aic) a TPI: “Non passi il messaggio che il protocollo è immutabile”  / 5. Covid, boom di contagi e ospedali in affanno: la Campania sotto assedio. Cosa sta succedendo / 6. Ricciardi a TPI: “In Campania siamo sul filo del rasoio, paura per saturazione posti letto”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.