Coronavirus:
positivi 88.274
deceduti 15.362
guariti 20.996

Coronavirus in Italia: cosa fare se pensate di essere stati contagiati

Di TPI
Pubblicato il 21 Feb. 2020 alle 15:33 Aggiornato il 21 Feb. 2020 alle 15:40
802
Immagine di copertina

Coronavirus in Italia: cosa fare se pensate di essere stati contagiati

Il Coronavirus è arrivato in Italia: in Lombardia per la precisione. In provincia di Lodi infatti sono stati individuati e accertati 6 casi. Nelle ultime ore, ovviamente, in molti si sono appellati a internet per scoprire i sintomi del coronavirus e non solo. Ma cosa bisogna fare qualora pensassimo di avere il coronavirus?

I consigli del Ministero sono:

  • Indossare una mascherina se si è in contatto con altre persone
  • Chiamare il numero del Ministero 1500
  • Utilizzare fazzoletti usa e getta (da chiudere ermeticamente dopo l’uso)
  • Lavarsi le mani frequentemente.

Attenzione: non bisogna andare personalmente dal medico o al Pronto Soccorso, ma chiamare il numero: 1500. Nel caso si sospetti un contagio i medici verranno a prendere i pazienti in ambulanza in “biocontenimento”.

QUALI SONO I SINTOMI

Coronavirus in Italia: le raccomandazioni del Ministero per ridurre l’esposizione e la trasmissione del nuovo coronavirus sono per ora generali. Eccole:

  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o con soluzioni alcoliche.
  • Starnutire o tossire in un fazzoletto o con il gomito flesso, utilizzare una mascherina e gettare i fazzoletti utilizzati in un cestino chiuso immediatamente dopo l’uso.
  • Evitare di toccare gli occhi, il naso o la bocca con mani non lavate, evitare contatti ravvicinati con persone che sono malate o che mostri sintomi di malattie respiratorie (come tosse e starnuti).
  • Rimanere a casa se si hanno sintomi.
  • Non andare in Pronto Soccorso ma telefonare al numero 1500 (o 112).
  • Fare attenzione alle pratiche alimentari (evitare carne cruda o poco cotta, frutta o verdura non lavate e le bevande non imbottigliate).
  • Pulire e disinfettare oggetti e superfici che possono essere state contaminate.
  • Vaccinarsi contro l’influenza (per non rischiare confusione dei sintomi).

802
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.