Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Covid, 22.930 nuovi casi e 630 morti: il bollettino del 23 novembre

Immagine di copertina

Coronavirus Italia, bollettino Protezione civile oggi 23 novembre: morti, contagi, guariti

Il Ministero della Salute e la Protezione Civile hanno pubblicato il consueto bollettino sulla diffusione del Coronavirus in Italia aggiornato alla data di oggi, lunedì 23 novembre 2020. Sono 22.930 i nuovi casi, con 630 morti a fronte di 148.945 tamponi effettuati nell’ultimo giorno. Ieri c’erano stati 28.337 nuovi contagi e 562 morti, ma con 188.747 tamponi. Il tasso tamponi positivi su tamponi totali sale al 15,39 per cento (ieri era al 15,01 per cento).

È di 796.849 persone attualmente positive (-9.098), 50.453 morti (+630), 584.493 guariti (+31.395), per un totale di 1.431.795 casi (+22.930), il bilancio inerente l’epidemia di Coronavirus in Italia emerso dal bollettino di oggi diffuso dalla Protezione Civile e dal ministero della Sanità. Dei 796.849 attualmente positivi, 34.697 (+418) sono ricoverati in ospedale, 3.810 (+9) necessitano di terapia intensiva, mentre 758.342 (-9.525) si trovano in isolamento domiciliare. Il numero dei tamponi processati oggi è di 148.945, contro i 188.747 di ieri e i 238.077 dell’altroieri. Il rapporto positivi/tamponi sale dal 15,01 per cento di ieri al 15,39 per cento di oggi. Per quanto riguarda le singole Regioni, ancora una volta la più colpita è la Lombardia (+5.289), seguita da Veneto (+2.540), Emilia-Romagna (+2.347), Lazio (+2.341), Campania (+2.158) e Piemonte (+1.730). Nessuna Regione ha registrato zero nuovi casi.

coronavirus bollettino oggi

Leggi anche: 1. Stretta sul Natale: governo verso limiti a spostamenti, no a vacanze sugli sci e veglioni / 2. Bologna, studenti Erasmus organizzano festino in casa: i vicini chiamano la polizia / 3. Beppe Sala attacca Regione Lombardia: “Sulla sanità, è tutto da rifare”

4. Covid, il vaccino Oxford/Astrazeneca ha un’efficacia media del 70% / 5. Vaccino anti-Covid, la lettera di Crisanti: “Ho espresso un concetto di buon senso, contro di me un inferno mediatico senza precedenti” / 6. “In Puglia rischiamo una nuova Bergamo, dovremo scegliere chi intubare”: parla il presidente dei rianimatori

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa
Cronaca / Melandri si difende: “Sono un free vax, ognuno deve essere libero di scegliere il proprio destino” | VIDEO
Cronaca / Stupro di Capodanno, le intercettazioni shock: “Ce semo divertiti”, “Colpa della famiglia di lei”
Cronaca / Jacobs divorzia dall’agenzia di Fedez: scarsa promozione dell’immagine
Cronaca / Tenta la fuga dalla casa di riposo: 91enne muore dopo essersi calato con le lenzuola dalla stanza
Cronaca / Cassazione: “Rapina aggravata se con mascherina”. Ma il ladro protesta: “Era obbligatoria”