Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Coronavirus, Diadora e Geox donano un milione di euro al Veneto

Il Presidente della Regione Luca Zaia ha ringraziato Mario Moretti Polegato (Geox) e il figlio Enrico (Diadora)

Di Redazione TPI
Pubblicato il 24 Mar. 2020 alle 08:47 Aggiornato il 24 Mar. 2020 alle 11:27
3
Immagine di copertina
Mario Moretti Polegato

Coronavirus, Diadora e Geox donano un milione di euro al Veneto

Il Presidente del Veneto Luca Zaia ha voluto ringraziare Mario Moretti Polegato, titolare della Geox, e il figlio Enrico Moretti Polegato, titolare della Diadora, per la donazione di un milione di euro effettuata dai due brand di abbigliamento. Contestualmente, Zaia ha espresso gratitudine a “tutti i veneti che stanno facendo donazioni e che stanno dando un aiuto concreto alla Regione”, alle prese con la grave emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus.

“In questo momento storico che stanno vivendo l’Italia e il Veneto – spiegano i Polegato in una nota – è un dovere morale sostenere i nostri medici e infermieri, ogni giorno in prima linea, nella lotta contro un nemico invisibile eppure tanto temibile che ci rende tutti uguali, vulnerabili, inermi. Con questo gesto vogliamo anche esprimere la nostra vicinanza e il nostro sostegno – concludono – a tutte le singole persone, e alle loro famiglia, che soffrono e che stanno combattendo il virus”.

Leggi anche:

1. Sileri a TPI: “Sono guarito dal Coronavirus, vi racconto cosa si prova. Oggi fare tanti tamponi” (di Luca Telese)/ 2. Perché in Lombardia si muore? Gli errori di Fontana e altre sette importanti ragioni (di Selvaggia Lucarelli) / 3. Coronavirus, “Bergamo abbandonata a se stessa: c’è il mercato nero delle bombole, ti salvi se un amico ti fa un piacere” (di Franco Bagnasco)

4. Coronavirus, parla la fidanzata di Rugani della Juve: “Il tampone? Sono venuti a farmelo a casa. Nessuna via preferenziale, il trattamento è uguale per tutti” (di Giulio Gambino) / 5. Lo sfogo di un medico a TPI: “Se la Lombardia non cambia strategia, la gente continuerà a morire”(di Selvaggia Lucarelli) / 6. Il nuovo modulo per l’autocertificazione

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.