Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:23
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Crisanti: “Otto giorni per valutare l’impatto delle nuove misure”

Immagine di copertina

Fase due: “Otto giorni per valutare impatto”

Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia dell’Università di Padova e consulente scientifico della Regione Veneto, ha dichiarato nel corso del programma Fuori dal Coro che per verificare l’impatto della Fase Due sarà necessario attendere una settimana. “Il campanello d’allarme” di un’eventuale ripartenza dei contagi di Coronavirus, infatti, ha una latenza di otto giorni. “Come se le rubassero in casa e la sirena le suonasse dopo 8 giorni”, ha spiegato Crisanti. Solo tra una settimana, dunque, sapremo qual è stato l’effetto delle nuove misure, e le eventuali ricadute negative si prolungheranno per altre due settimane.

“Questo lo sapremo guardando il numero dei casi, il numero dei ricoveri”, ha spiegato il docente intervenendo nel corso del programma condotto da Mario Giordano su Rete 4. “Penso che uno degli aspetti più importanti della cosiddetta ripartenza sia avere una chiarissima visione dei dati e di come utilizzarli”, ha aggiunto l’esperto. Crisanti ha inoltre attribuito la responsabilità dell’attuale situazione di emergenza, in parte, proprio all’Organizzazione Mondiale della Sanità, ritenendo che questa abbia detto “tutto e il contrario di tutto”. “Corresponsabile in parte con la Cina per quello che è successo, per la diffusione dei contagi. Potevano essere a mio avviso controllati se avessimo avuto informazioni più dettagliate”, ha sottolineato il professore.

Intanto, anche lo pneumologo del policlinico Gemelli e membro del comitato tecnico-scientifico Luca Richeldi ha dichiarato che per verificare l’impatto delle misure del decreto varato il 26 aprile bisognerà aspettare alcuni giorni, almeno 15. “Per capire se i comportamenti di questi ultimi tre giorni, con l’avvio della fase due, porteranno ai risultati sperati dobbiamo aspettare un paio di settimane, almeno così dicono gli esperti”, ha dichiarato Richeldi al programma di Rai tre Agorà.

Leggi anche:

1. “Perché vorrei che la Fase 2 coincidesse con la mia Fase 1” / 2. Vespignani a TPI: “I virologi italiani non hanno capito nulla, per sconfiggere il virus servono le 3T” / 3. Cinque anziani rifiutati da una Rianimazione muoiono dopo pochi giorni: l’ospedale aveva dato precedenza ai malati più giovani / 4. Salvini: “Sanzionare il programma di Giordano per la frase di Feltri sui meridionali è censura”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / L’accademia della Crusca boccia lo schwa: “Rende tutto un mucchietto di parole”
Cronaca / Covid, Ad Pfizer: “Probabile sia necessario un vaccino all’anno”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / L’accademia della Crusca boccia lo schwa: “Rende tutto un mucchietto di parole”
Cronaca / Covid, Ad Pfizer: “Probabile sia necessario un vaccino all’anno”
Cronaca / Terrorismo: arrestato a Venezia membro di una cellula dell’Isis
Cronaca / Covid, positivo un passeggero proveniente dall’Africa sul volo Roma-Alghero: 130 in quarantena
Cronaca / Gualtieri, da sabato obbligo di mascherina nelle zone affollate
Cronaca / Via libera dell'Aifa al vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Covid: la grave forma della malattia raddoppierebbe il rischio di morte anche 12 mesi dopo la guarigione
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”