Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus, la Campania acquista un milione di test per screening di massa

Immagine di copertina

Coronavirus, la Campania acquista un milione di test rapidi

La Regione Campania ha deciso di acquistare e utilizzare un milione di tamponi rapidi per il coronavirus da utilizzare su pazienti sintomatici, e avviare così una campagna di screening di massa. L'”Antibody Determination Kit” è stato utilizzato con successo in Cina. I kit ordinati sono un milione e saranno utilizzati su pazienti sintomatici, in particolare nella fase pre-triage. Consentono di avere un risultato non certo ma altamente probabile sull’eventuale positività del paziente, e saranno utilissimi nella gestione dell’emergenza.

Il kit verrà utilizzato per fare un primo screening e individuare quei casi negativi che presentano la stessa sintomatologia del virus. Nel caso invece il test veloce desse esito positivo, si passerà al tampone ospedaliero vero e proprio, che fugherà ogni dubbio. Di fatto, anche la Regione Campania si allinea a quanto accaduto in altre regioni, come ad esempio il Veneto: nelle ultime ore il governatore Luca Zaia ha già annunciato che eseguirà controlli a tappeto anche per far emergere i casi di pazienti asintomatici, che potrebbero comunque essere “portatori sani” del virus.

 

Al momento, il totale positivi in Campania è di 554. I positivi di oggi, in totale sono 94 mentre sono stati eseguiti 426 tamponi. L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che dal pomeriggio di oggi sono stati esaminati presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno 144 tamponi di cui 42 positivi; presso l’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona 82 tamponi di cui 10 risultati positivi, presso l’ospedale Moscati di Avellino 40 tamponi di cui 11 risultati positivi, presso l’azienda ospedaliera Sant’Anna di Caserta 35 tamponi di cui 5 risultati positivi.

Leggi anche: 1. Il paradosso dei tamponi per il Coronavirus: se un calciatore è positivo fanno test a tutta la squadra, ma non ai medici in prima linea /2. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus

3. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /4. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Cronaca / Cani Violenti, un podcast di Piano P che racconta risse, pestaggi, incontri clandestini e lo spazio della ferocia nella provincia italiana
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 83.403 casi e 287 morti: tasso di positività al 15,4%
Cronaca / Cani Violenti, un podcast di Piano P che racconta risse, pestaggi, incontri clandestini e lo spazio della ferocia nella provincia italiana
Roma / Transfer Service Rome: soluzione Top Class per spostamenti nella Capitale
Cronaca / È morta l’ultima figlia (illegittima) di Mussolini: chi era Elena Curti
Cronaca / Covid, intera famiglia stroncata dal virus: non erano vaccinati
Cronaca / No vax pentito scrive un libro: “Ho creduto di morire, spero di convincere i dubbiosi”
Cronaca / Fabio Fazio contro i no vax: “Disinformazione riempie ospedali, non si può dare spazio”
Cronaca / Bassetti: “Tutti prenderanno la variante Omicron entro l’inizio dell’estate”
Cronaca / Melandri scaricato da uno sponsor dopo le dichiarazioni sul Covid: “Prendiamo le distanze”
Cronaca / La previsione del capo di Pfizer: “L’attuale ondata di Covid-19 sarà l’ultima con le restrizioni”