Coronavirus:
positivi 50.966
deceduti 33.072
guariti 147.101

Coronavirus: volo Alitalia bloccato alle isole Mauritius con 300 persone a bordo

Era partito da Roma. All’arrivo le autorità locali hanno detto ai passeggeri che lo sbarco era possibile solo se accettavano l’isolamento in due ospedali

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 24 Feb. 2020 alle 11:16 Aggiornato il 24 Feb. 2020 alle 11:50
1.1k
Immagine di copertina

Coronavirus: aereo Alitalia bloccato alle isole Mauritius

I passeggeri di un volo Alitalia partito da Roma sono stati fermati dopo l’atterraggio questa mattina nell’aeroporto di Mauritius – isola dell’Oceano indiano – dove le autorità sono preoccupate dal focolaio di coronavirus in Italia. Lo riferiscono fonti informate.

Le autorità locali, a causa della diffusione del nuovo coronavirus nel nostro Paese, dove i casi sono oltre 200, hanno detto che l’ingresso nel Paese è possibile solo se accettano un periodo di quarantena, da fare in due ospedali della Capitale.

In questo momento, secondo quanto riporta l’Ansa, stanno permettendo lo sbarco solo ai passeggeri provenienti dalle zone italiane non a rischio coronavirus. Gli altri restano dentro l’aereo.

Ai passeggeri sarebbe stato richiesto di accettare un periodo di quarantena o di rientrare subito in Italia. Ma il volo di rientro, programmato per il pomeriggio, è già tutto pieno.

Dopo un primo esame le autorità locali hanno deciso di lasciare a bordo dell’aereo solo i passeggeri provenienti da Lombardia e Veneto, circa una settantina. Tutti gli altri possono sbarcare, senza obbligo di quarantena.

“La Farnesina sta seguendo sin dalle prime battute la vicenda dell’aereo italiano bloccato a Mauritius, in contatto costante con la compagnia aerea Alitalia e con l’Ambasciata a Pretoria, competente per l’area, al fine di assicurare la massima assistenza agli italiani a bordo”, rende noto con una nota il ministero degli Esteri.

Notizia in aggiornamento*

TPI REPORTAGE da Codogno, il paese fantasma con l’incubo del contagio da Coronavirus (di Giulio Cavalli)

“I miei colleghi spargevano il sale al mio passaggio”: il caso dei giornalisti in quarantena per il Coronavirus (di Selvaggia Lucarelli)

Ecco due cose che abbiamo capito del virus: parla Italiano e viaggia in business Class, non si annida in Africa ma nel profondo nord (di Luca Telese)

Coronavirus, l’infermiera entrata in contatto con il paziente 1 ha violato la quarantena (di Franco Bagnasco)

Coronavirus in Italia, Burioni a TPI: “Chi è tornato dalla Cina senza sintomi doveva essere isolato. Ora niente panico: quarantena per tutti i possibili infetti”

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: segui tutti gli aggiornamenti in diretta su TPI

1.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.