Chiara Ferragni scende in piazza per George Floyd assieme a Black Lives Matter | VIDEO

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 8 Giu. 2020 alle 11:13 Aggiornato il 9 Giu. 2020 alle 10:11
272

Chiara Ferragni scende in piazza per George Floyd assieme a Black Lives Matter | VIDEO

Milano, domenica 7 giugno, ore 16.00. Una pioggia torrenziale di quelle che solo l’estate sa portare. In Piazza Duca d’Aosta, di fronte alla Stazione Centrale migliaia di persone si sono radunate in un presidio di solidarietà al movimento Black Lives Matter, che da settimane sta infiammando gli Stati Uniti in protesta alla brutalità della polizia nei confronti dei cittadini neri. Uomini, donne, ragazzi e bambini che, nonostante il maltempo, si sono schierati dalla parte dell’anti-razzismo. Tra di loro anche l’influencer Chiara Ferragni, che con il marito e cantante Fedez è rientrata prima da un weekend sul Lago Maggiore per prendere parte alla manifestazione.

Felpa nera, cappellino con visiera e mascherina total black: un look che sicuramente non è stato scelto per lo stile quanto per il suo significato. Niente ombrello e via sotto la pioggia a manifestare contro il razzismo sistemico responsabile negli Stati Uniti della morte di George Floyd, e in Italia di quella di Ahmed Ali Giama, bruciato vivo mentre dormiva per le strade di Roma, di  Abba Abdul Guiebre, ucciso a sprangate a Milano perché accusato di aver rubato un pacco di biscotti e di tanti altri, i cui nomi sono stati dimenticati troppo velocemente, morti perché avevano la pelle del colore sbagliato.

“Sto tornando in città per una cosa molto importante” spiega Chiara nelle stories di Instagram ai suoi follower. Il lancio di una nuova collezione? L’incontro con un grande stilista? Niente di tutto quello che ci si aspetterebbe dalla fashion blogger più famosa del mondo: la necessitá era di andare al presidio di Black Lives Matter. “Fuck Racism” recita il cartello scritto a mano su un pezzo di cartone che Chiara sventola in alto al grido “in Italia c’è un razzismo latente, se non lo riconosci, fai parte del problema”.

E allora chapeau a Chiara, che con la sua partecipazione alla protesta ha portato nelle home Instagram dei suoi 20 milioni di follower uno spaccato di realtà diversa, fatto non più di colori pastello, scarpe luccicanti e panorami mozzafiato dal suo terrazzo di City Life. Ma di rabbia, protesta e disgusto per una società che, ancora nel 2020, ti giudica per il corpo e il luogo in cui (non) nasci. Assieme a lei anche l’amica e influente Chiara Biasi. In piazza a Milano è stato visto anche il cantante Mahmood.

Leggi anche: 1. Coronavirus, Fedez e Chiara Ferragni distribuiscono cibo alle famiglie in difficoltà | VIDEO/2. Il gesto di Chiara Ferragni per chiedere giustizia sulla morte di George Floyd

272
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.