Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Viaggio nel quartiere Pilastro a Bologna, dove Salvini ha citofonato a un 17enne

 

 

Il presunto spacciatore 17enne a cui Salvini ha citofonato a Bologna? I suoi coetanei lo difendono, le persone più mature no. È quanto emerge chiedendo agli abitanti del quartiere Pilastro, all’indomani del discusso blitz del leader della Lega.

“Non possono accusare una persona senza sapere nulla, lui è un bravo ragazzo, non fa queste cose”, sostiene una giovane. “Non è vero che spaccia, con tutte le cose che ha da fare non penso che vada a spacciare”.

“Lo conosco da quando ha 3 anni, è un ragazzo tranquillissimo, va a scuola, gioca a calcio, di famiglia per bene”, conferma un’altra. “Per me Salvini poteva fare altro, anziché fare le sceneggiate: poteva andare a trovare il centro sociale per i disabili o quello per i minorenni”.

Pilastro? “Tutti pensano che sia un quartiere di merda, ma solo perché siamo di etnie diverse”, osserva una 18enne.

Di tutt’altro avviso un signore con i capelli e baffi bianchi. “Questo è un quartiere di spacciatori e di delinquenti, nonostante quel che dice il sindaco. Sono loro ad alimentare l’odio finché riempiono le case dell’ente pubblico con questa gente”, dice.

Leggi anche:
Parla a TPI il ragazzo tunisino a cui Salvini ha citofonato: “Ho denunciato, non so perché dicono che spaccio”
Esclusivo TPI, parla la signora che ha portato Salvini dal tunisino: “È stata la Lega a contattarmi”
Bologna, danneggiata l’auto della donna che ha portato Salvini al citofono del presunto spacciatore
L’avvocato a TPI: “Salvini potrebbe essere denunciato, 4 ipotesi di reato” per aver citofonato al tunisino
“Lei spaccia?”. Salvini che citofona a casa di un tunisino è il vero punto di non ritorno (di L. Telese)
Se Salvini può citofonare sentendosi uno sceriffo la colpa è nostra: ormai tutto è permesso (di L. Tosa)
Salvini vada a caccia di spacciatori senza telecamere e senza scorta (di L. Tomasetta)
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Prefetto di Roma: “Grandissima attenzione su eventi sportivi”
Cronaca / Napoli, sgominato nuovo clan: pizzo anche al Castello delle Cerimonie
Cronaca / Giubileo 2025, la sfida dell’accoglienza e il futuro globale di Roma
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Prefetto di Roma: “Grandissima attenzione su eventi sportivi”
Cronaca / Napoli, sgominato nuovo clan: pizzo anche al Castello delle Cerimonie
Cronaca / Giubileo 2025, la sfida dell’accoglienza e il futuro globale di Roma
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"