Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Picchiato dal padre, bambino di 9 anni tenta il suicidio a scuola: salvato dalle maestre

Immagine di copertina

Milano, bambino di 9 anni tenta il suicidio a scuola: salvato dalle maestre

“Aveva già detto in passato che vuole morire, andarsene via”.

Queste sono le frasi agghiaccianti di una maestra, che riferisce agli agenti della polizia rispetto al tentato suicidio di un bambino di 9 anni nella periferia nord di Milano. L’episodio risale alla mattina di martedì 17 dicembre: il bambino ha tentato di buttarsi giù dalla finestra in una scuola primaria ed è stato salvato dalle maestre.

A scuola c’era l’atmosfera spensierata delle festività natalizie. I bambini della terza elementare stavano facendo le prove per la recita che chiude l’anno solare e anticipa le due settimane a casa con i parenti. Il bambino non vuole partecipare. Per lui non è proprio aria di festa. È aggressivo, disturba gli altri, protesta. Attira l’attenzione. Poi d’improvviso corre verso la finestra, avvicina una sedia, ci sale sopra, alza una gamba e fa in tempo ad appoggiarla sul davanzale, come per buttarsi giù. Le maestre se ne accorgono, accorrono e riescono a fermarlo.

Arriva l’ambulanza e anche, in supporto, una Volante della polizia.

Viene subito informato il Tribunale per i minorenni, ma alla Procura basta un’ora per approfondire la storia e capire che il problema è tutt’altro, e non nuovo. La paura e la violenza arrivano da casa: il piccolo ha raccontato delle violenze del padre a casa dei nonni, nella quale si trova proprio per evitare di subire i maltrattamenti del genitore violento.

Ora il bambino è stato portato in ospedale dove si stanno prendendo cura di lui. Quando uscirà verrà affidato ai servizi sociali, i quali si occuperanno di trovargli una casa sicura. Nel frattempo è stata aperta un’indagine per capire come il bambino sia finito a casa dei nonni.

A inizio anno la madre aveva denunciato il padre per violenze domestiche ed il tribunale le aveva affidato la custodia esclusiva dei due figli. Pare però che la donna sia partita per una città del centro Italia ed abbia lasciato i figli senza comunicare la cosa al tribunale o ai servizi sociali.

Violenze sessuali sui minori, NYT: “Mai così tanti video e foto pubblicati online”. Oltre 45 milioni nel 2018
Ostia, due uomini scattavano foto a bambini in spiaggia: accerchiati dai bagnanti e arrestati per pedopornografia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sgarbi:”Per me Berlusconi non sa chi sia Marta Cartabia”
Cronaca / Covid, oggi 188.797 casi e 385 morti: tasso di positività al 17%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Oristano, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne i requisiti: 60 persone denunciate
Cronaca / Il governo apre alle Regioni: allo studio nuove regole per rendere meno probabile l’accesso alla zona rossa
Cronaca / Melandri si difende: “Sono un free vax, ognuno deve essere libero di scegliere il proprio destino” | VIDEO
Cronaca / Stupro di Capodanno, le intercettazioni shock: “Ce semo divertiti”, “Colpa della famiglia di lei”
Cronaca / Jacobs divorzia dall’agenzia di Fedez: scarsa promozione dell’immagine
Cronaca / Tenta la fuga dalla casa di riposo: 91enne muore dopo essersi calato con le lenzuola dalla stanza
Cronaca / Cassazione: “Rapina aggravata se con mascherina”. Ma il ladro protesta: “Era obbligatoria”