Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

AstraZeneca, Ema segnala un nuovo effetto collaterale da inserire nelle avvertenze

Immagine di copertina
Credit: ANSA/LUCA ZENNARO

L’Agenzia europea per i Medicinali (Ema) ha segnalato un nuovo effetto collaterale del vaccino anti-Covid Vaxzevria prodotto da AstraZeneca, tornato alla ribalta in Italia dopo la morte per trombosi della 18enne di Genova Camilla Canepa a seguito della vaccinazione, raccomandando di non somministrare il siero dell’azienda anglo-svedese ai soggetti affetti dalla sindrome da aumentata permeabilità capillare, a prescindere dalla fascia d’età.

Il Comitato di farmacovigilanza Prac dell’Ema ha deciso che tale condizione deve essere “aggiunta alle ‘Informazioni sul prodotto” tra gli effetti indesiderati del vaccino di AstraZeneca “insieme a un’avvertenza per sensibilizzare operatori sanitari e pazienti su tale rischio”. Questa sindrome molto rara e grave causa perdita di liquidi dai piccoli vasi sanguigni (capillari), con conseguente gonfiore agli arti, bassa pressione sanguigna, ispessimento e bassi livelli di albumina nel sangue.

La decisione del Comitato segue l’esame di 6 casi di sindrome da aumentata permeabilità capillare in soggetti vaccinati con il siero di AstraZeneca, di cui sono state inoculate oltre 78 milioni di dosi tra Unione europea, Regno Unito, Norvegia e Islanda. Per lo più si tratta di donne che hanno rilevato effetti collaterali nei quattro giorni successivi alla somministrazione del vaccino. Tra queste persone, tre erano affette dal questa sindrome e una è deceduta.

Tutti coloro a cui è stato somministrato il vaccino di AstraZeneca – ha annunciato Ema –  “devono cercare assistenza medica immediata se manifestano un rapido gonfiore agli arti, o un improvviso aumento di peso, nei giorni successivi alla vaccinazione”. Secondo il Comitato di farmacovigilanza dell’Agenzia europea, tali sintomi sono “associati alla sensazione di svenimento (a causa della bassa pressione sanguigna)”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Cronaca / Elisabetta Franchi, la testimonianza: “Fece tornare diversi manager dalle vacanze per un meeting improvvisato”
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Cronaca / Lavoro h24: “Che il diritto salariale delle casalinghe sia fissato per legge”
Cronaca / Neonata ricoverata per emorragia cerebrale: risultata positiva alla cocaina
Cronaca / Vaiolo delle scimmie: ecco tutto quello che c’è da sapere