Foggia, arrestato il primo sindaco leghista della Puglia (Apricena): “Favoriva imprenditori amici”

Di Laura Melissari
Pubblicato il 23 Lug. 2019 alle 09:56 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 19:29
108
Immagine di copertina

Foggia, arrestato il primo sindaco leghista della Puglia (Apricena): “Favoriva imprenditori amici”

Il sindaco leghista di Apricena, Antonio Potenza, è stato arrestato insieme ad altri imprenditori e amministratori. Il sindaco del partito di Salvini aveva vinto le elezioni con oltre il 70 per cento dei consensi.

Potenza era passato da Forza Italia alla Lega un anno prima delle elezioni amministrative. Il sindaco e gli altri arrestati sono finiti in manette nell’ambito dell’operazione “Madrepietra”, con l’accusa di reati contro la pubblica amministrazione, la ‘par condicio imprenditoriale’, la fede pubblica e il patrimonio, come riferisce il quotidiano Foggia Today.

Potenza ha il “primato” di essere stato il primo sindaco leghista in Puglia.

La Lega a Bari: 80 euro per una cena a base di ricci di mare, burrata e selfie con Salvini

108
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.