La Lega a Bari: 80 euro per una cena a base di ricci di mare, burrata e selfie con Salvini

Di Laura Melissari
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 09:37
0
Immagine di copertina
Credit: Repubblica

80 euro a persona per una cena con Salvini: è quanto hanno pagato 350 manager e sostenitori del leader leghista all’Hotel Palace di Bari in occasione della visita del vicepremier in Puglia.

La cena era organizzata dai leghisti Nuccio Altieri, ex deputato e Anna Rita Tateo, parlamentare, come riporta il quotidiano La Repubblica. Il costo dell’evento era diviso in 40 euro per l’autofinanziamento del partito e 40 per la cena.

La Lega a Bari inizia a organizzarsi, in vista del sostegno al candidato sindaco alle primarie di centrodestra, Fabio Romito.

La strada dell’Hotel Palace era chiusa al traffico e presidiata dai poliziotti per ragioni di sicurezza.

Tra gli imprenditori, come riferisce ancora Repubblica, ci sono Mimmo Di Paola, ex manager di aeroporti di Puglia e già candidato sindaco di centrodestra alle comunali del 2014, e Lorenzo Ranieri, titolare di un noto albergo barese. E ancora i politici Andrea Caroppo, segretario regionale della Lega, Enrico Balducci, Pino Monaco, Michele Picaro.

Il menù è rigorosamente pugliese: strudel di baccalà con patate e pomodori secchi, burrata e insalatone, cavatelli senatore Cappelli con salsa ai frutti di mare, crema di fave secche e finocchietto selvatico, pesce spada scottato in crosta di mandorle con cicoria scottata e crema all’arancio, mousse di ricotta composta di frutti di bosco e biscotto sbriciolato.

A fine cena il classico rituale: il selfie col ministro.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.