Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Taranto, arrestato il procuratore Capristo: avrebbe fatto pressioni per indirizzare alcune indagini

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 19 Mag. 2020 alle 10:34
413
Immagine di copertina
Il procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo

Taranto, arrestato procuratore Capristo: pressioni per indirizzare indagini

Nella mattinata di oggi, martedì 19 maggio 2020, è stato arrestato il procuratore capo di Taranto, Carlo Maria Capristo, con l’accusa di aver fatto delle pressioni per indirizzare in un certo modo l’esito di alcune indagini. Capristo è stato posto agli arresti domiciliari, su provvedimento emesso dalla procura di Potenza.

Secondo l’accusa, il procuratore avrebbe cercato di orientare le indagini sulla procura di Trani che mesi fa hanno portato all’arresto di altri magistrati. Prima di trasferirsi a Taranto, infatti, Capristo era procuratore a Trani. Il fascicolo nei suoi confronti è stato aperto dopo il suo trasferimento a Taranto.

Leggi anche:

1. I migranti di uno Sprar creano visiere protettive per medici e infermieri dell’ospedale di Taranto / 2. Taranto, lo striscione per i bambini malati di tumore: “Non siete soli, siete dei fighi pazzeschi” / 3. Scarcerazione boss, dopo il documento pubblicato da TPI e Non è l’Arena si dimette il capo del Dap Basentini

413
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.