Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Coronavirus in Italia, ultime notizie. Altri 10 casi di variante inglese del Covid

Immagine di copertina
Credit: Ansa

CORONAVIRUS ITALIA, ULTIME NOTIZIE – L’Italia celebra il giorno di Santo Stefano in zona rossa. Ieri sono stati registrati 19.037 nuovi casi di Coronavirus e 459 decessi. Qui tutte le notizie sul Covid-19 nel mondo. Di seguito tutte le ultime news sul Coronavirus in Italia di oggi, sabato 26 dicembre 2020, aggiornate in tempo reale.

CORONAVIRUS IN ITALIA: LA DIRETTA

Ore 18 – Covid, 10.407 casi e 261 morti: il bollettino di oggi 26 dicembre –  Nel giorno di Santo Stefano in Italia si registrano 10.407 nuovi casi (ieri 19.037) e 261 morti (ieri 459). Questo ciò che emerge dal bollettino di oggi, 26 dicembre 2020, sulla diffusione del Coronavirus nel nostro Paese. Come di consueto, a fornire i numeri sono il Ministero della Salute e la Protezione Civile. Sono 81.285 i tamponi per il coronavirus effettuati in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 152.334. Il tasso di positività è del 12,8%, in aumento rispetto al 12,5% di ieri. (Qui il bollettino completo)

Ore 17 – Covid, in Italia altri 10 con variante inglese – Altre 10 persone contagiate dal Coronavirus in Italia sono risultate positive alla ‘variante inglese’, secondo gli ultimi dati diffusi oggi. Di questi, sei sono in Campania, tre in Veneto e uno in Abruzzo. Si aggiungono ai due in Puglia e a un positivo nelle Marche già identificati prima di Natale. Secondo quanto reso noto, sei persone arrivate allo scalo aereo di Capodichino a Napoli il 20 dicembre, sottoposte a tampone rapido, erano risultate positive e perciò da quel giorno in isolamento. Ulteriori analisi dell’Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno di Portici hanno stabilito che sono anche infette dalla cosiddetta variante inglese del Covid-19 perchè presentano le mutazioni del gene S tipiche di questa variante. In Veneto, alla vigilia di Natale l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie ha individuato tre campioni di pazienti positivi al Covid nella variante inglese. Ad annunciarlo é stato il presidente Luca Zaia nel corso di un punto stampa organizzato alla Protezione civile di Marghera. Si tratta di due donne e un uomo, non collegati tra loro, della provincia di Treviso e Vicenza, ora isolati a casa con solo un po’ di febbre. Nel mese di novembre, ha spiegato Zaia, sono state trovate in Veneto 8 diverse varianti del Sars Cov2 (due delle quali non ancora trovate in Italia quindi presumibilmente tipiche del territorio). In Abruzzo infine l’Istituto zooprofilattico sperimentale dell’Abruzzo e del Molise ha identificato la cosiddetta “variante inglese” del virus in un paziente della provincia di Chieti.

Ore 14 – Covid Campania, 6 casi di “variante inglese” in passeggeri arrivati da Londra – Sei passeggeri provenienti dal Regno Unito sono risultati positivi alla cosiddetta variante inglese del Covid-19. La notizia è emersa a seguito del lavoro svolto da un gruppo di ricercatori esperti di sequenziamento genomico coordinato dal Professor Davide Cacchiarelli presso l’istituto Telethon di Genetica e Medicina di Pozzuoli, il TIGEM, ha determinato la sequenza completa del genoma virale in 115 tamponi positivi per il SARS-CoV-2 eseguiti negli ultimi mesi in Regione Campania dall’Istituto Zooprofilattico.

Ore 12 – Zaia: “Trovati casi in Veneto di variante inglese” – Il Veneto è diventato un caso: record di contagi, tasso di positività al 36,3% e ora sono stati trovati anche casi della variante inglese del Covid. Due a Treviso e uno a Vicenza. Ad annunciarlo è stato il governatore della Regione, Luca Zaia, nel corso di un punto stampa organizzato alla Protezione civile di Marghera.

Ore 9 – Il Veneto ora è un caso: record di contagi, tasso di positività al 36,3% – Il bollettino di ieri diffuso dalla protezione Civile conferma una tendenza visibile ormai da settimane: il Veneto è la regione italiana in cui il Coronavirus morde di più, e ora rischia di diventare un vero e proprio caso nazionale. Nelle ultime 24 ore, infatti, nella regione governata da Luca Zaia sono stati individuati oltre 5mila nuovi casi, a fronte di 13.776 tamponi. I numeri parlano chiaro: il tasso di positività del Veneto è schizzato al 36,3 per cento, un vero record (quello nazionale, ieri in rialzo, si ferma comunque al 12,4 per cento).

Ore 07.00 – In Puglia isolata variante inglese in tamponi 2 positivi – “Il lavoro contro il coronavirus e per la tutela della salute non si è fermato neanche il giorno di Natale. La notizia più significativa di oggi è che l’Istituto zooprofilattico sperimentale è riuscito a isolare il virus corrispondente a questo ceppo, fatto questo di grandissimo rilievo scientifico. Cogliamo l’occasione per esprimere un plauso a chi ha condotto con successo queste analisi  e a tutto il personale sanitario che prosegue incessantemente le attività anche in queste giornate”. Lo rendono noto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’assessore alla sanità, Pier Luigi Lopalco. Il 21 e 22 dicembre scorsi sono pervenuti all’Istituto Zooprofilattico sperimentale di Puglia e Basilicata i tamponi di due pazienti pugliesi, provenienti dal Regno Unito e risultati positivi al test per Covid.

Entrambi i tamponi sono stati sottoposti al test di isolamento del virus su cellule Vero E6 e al sequenziamento del genoma virale. “Il 24 dicembre – spiegano Antonio Fasanella, direttore generale dell’Istituto zooprofilattico, e Antonio Parisi, responsabile del laboratorio di Genetica della sezione di Putignano – per uno dei campioni è stato evidenziato un esteso effetto citopatico sulle cellule e il test Real Time PCR ha confermato l’isolamento del virus. In data odierna, l’analisi delle sequenze ottenute in entrambi i campioni ha evidenziato la presenza di un genotipo virale corrispondente alla cosiddetta variante inglese del Sars Cov2. Le sequenze dell’intero genoma dei due virus verranno depositate nella banca dati pubblica e messe a disposizione della comunità scientifica internazionale. Il ceppo virale isolato è stato congelato in aliquote ed è a disposizione di qualsiasi gruppo scientifico legalmente autorizzato per gli ulteriori studi su questa particolare variante”.

CORONAVIRUS: COSA È SUCCESSO IERI IN ITALIA

Il bollettino del 25 dicembre: 19.037 casi e 459 morti – Nel giorno di Natale in Italia si sono registrati 19.037 nuovi casi e 459 morti. Secondo il bollettino di Ministero della Salute e Protezione Civile, nelle 24 ore fra 24 e 25 dicembre sono stati effettuati 152.334 tamponi e il tasso di positività è aumentato di tre punti arrivando al 12,4%. Il numero dei decessi dall’inizio della pandemia sale dunque a 71.359, a fronte di guariti 1.377.109 (+32.324 rispetto al 24 dicembre). Finora in Italia sono stati registrati complessivamente 2.028.354 casi di contagio. Gli attualmente postivi al Covid in Italia sono 579.886 (-13.746): di questi, 23.402 sono ricoverati in ospedale (-668) e 2.584 sono in terapia intensiva (-5). Il bollettino di oggi.

Arrivate in Italia le prime dosi del vaccino – Sono arrivate ieri in Italia le prime dosi del vaccino contro il Coronavirus prodotto da Pfizer e Biontech: le 9.750 dosi provenienti dal Belgio sono state trasportate da un furgone munito di cella frigo, scortato dalle forze dell’ordine fino a Roma. Domani, come noto, prenderà il via la campagna di vaccinazione in Italia e in tutta l’Unione europea. Scatta l’operazione Eos: così il vaccino sarà distribuito in Italia.

Papa: “Vaccino per tutti, al primo posto deboli e bisognosi” – Il vaccino anti-Covid sia dato a tutti, “al primo posto” i deboli e i bisognosi. Lo ha chiesto Papa Francesco, rivolgendosi ai governanti, nel messaggio di Natale.  “Non possiamo lasciare che ci chiudiamo nei nazionalismi, nell’individualismo”, ha spiegato, che rischia di “renderci indifferenti” sulla base delle “leggi del mercato e dei brevetti che sono poste al di sopra delle leggi dell’amore”. Il Papa ha evocato “non una fraternità fatta di belle parole, di ideali astratti, di vaghi sentimenti… No”. Semmai è necessaria ora più che mai “Una fraternità basata sull’amore reale, capace di incontrare l’altro diverso da me, di con-patire le sue sofferenze, di avvicinarsi e prendersene cura anche se non è della mia famiglia, della mia etnia, della mia religione; è diverso da me ma è mio fratello, è mia sorella. E questo vale anche nei rapporti tra i popoli e le nazioni”.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Scatta l’operazione Eos: così il vaccino sarà distribuito in Italia / 2. Famiglia si riunisce per Natale nonostante i divieti e posta il video sui social: “Fanc*lo Conte”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, l'appello di Vito Dell'Aquila: "Fatelo tutti"
Cronaca / 5 morti e 5.140 casi nell'ultimo giorno: crescono ricoveri e terapie intensive
Cronaca / Voghera, convalidati arresti domiciliari per Adriatici, trasferito in un luogo segreto
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, l'appello di Vito Dell'Aquila: "Fatelo tutti"
Cronaca / 5 morti e 5.140 casi nell'ultimo giorno: crescono ricoveri e terapie intensive
Cronaca / Voghera, convalidati arresti domiciliari per Adriatici, trasferito in un luogo segreto
Cronaca / Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre 1.400 migranti arrivati in 3 giorni
Cronaca / Voghera, spunta un testimone: "L'assessore ha preso la mira e sparato"
Cronaca / Nelle chat dei vigili di Roma il Green Pass paragonato al nazismo: "Non faremo multe"
Cronaca / “Basta dittatura, libertà!”: manifestazioni in tutta Italia contro le nuove regole sui vaccini
Cronaca / Regno Unito: altri 31.795 casi, in calo da ieri
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 24 luglio 2021
Cronaca / 17 morti e 5.143 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività a 2,1%