Me

“In arrivo 5.000 assunzioni all’Inps”: l’annuncio del vicepremier Luigi Di Maio

Immagine di copertina
Nuovo concorso Inps 2019

Nuovo concorso Inps 2019 – “Oltre 5000 assunzioni all’Inps! Le annuncerò insieme al presidente Pasquale Tridico questo pomeriggio a Roma”. Queste le parole del vicepremier e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio sulla sua pagina Facebook.

La volontà di rafforzare l’organico dell’ente di previdenza sociale era stata già annunciata a maggio dal suo presidente Pasquale Tridico: le assunzioni dovrebbero distribuirsi tra il 2019 e il 2020.

“Partirà a novembre 2019 il concorso con cui Inps assumerà altri 2.000 giovani per rimpiazzare chi va in pensione con Quota 100”, ha spiegato il capo politico del Movimento 5 Stelle a margine di un incontro dove sono stati festeggiati gli altri 3.507 nuovi dipendenti appena assunti dall’Inps, da sommare ai prossimi 2.000 appena annunciati.

Numeri confermati anche dal presidente Tridico: “Tra il 2019 e il 2020 entreranno nell’Istituto 5.400 nuovi dipendenti; 3.507 di questi sono già entrati dal primo luglio e oggi concludono le giornate formative mentre 1.869 sono quelli che verranno assunti nel 2020 in sostituzione dei dipendenti che andranno in pensione con quota 100.

Avremmo un tasso di sostituzione, quindi, del 100%. Credo che sia l’evento più grosso di assunzioni mai avvenuto nella Pa”.

A proposito di quota 100, il presidente del principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano ha diffuso nuovi numeri sull’andamento delle istanze. Il 75% delle domande di pensionamento con quota 100 è presentato da lavoratori e il restante 25% da disoccupati o cassaintegrati.

“Per la maggior parte si tratta di lavoratori pubblici, per i quali vi sarà un tasso di sostituzione al 100%”, ha spiegato l’economista.

Tridico: “Mio padre ha iniziato a parlare dopo di me. Io? Figlio del welfare: senza stato sociale laverei padelle in Germania”

Inps, Pasquale Tridico su Quota 100: “Assolutamente sostenibile”