Me

Reddito di cittadinanza, nuovi acquisti consentiti con la card: tutte le ultime novità

Immagine di copertina

Reddito di cittadinanza cosa si può acquistare? Tutte le ultime novità

Reddito di cittadinanza cosa si può acquistare – Ci sono novità sul reddito di cittadinanza per quanto riguarda il paniere di beni acquistabili con la RdC Card, la card con cui è possibile spendere i soldi del sussidio.

Smartphone, vino, vestiti, mobili ed elettrodomestici: questo il nuovo elenco di prodotti che sarà infatti possibile comprare dopo l’ok ufficiale del ministero del Lavoro che dovrebbe giungere fra qualche giorno dopo alcuni necessari passaggi tecnici. Le novità verranno introdotte con un decreto attuativo che deve infatti ancora essere discusso in Consiglio dei ministri, come rivelato da Il Messaggero.

Un cambiamento, questo, decisamente importante: fin dal principio, infatti, il Movimento5Stelle, principale promotore dell’introduzione del beneficio economico di contrasto alla povertà introdotto con il “decretone” che contiene anche la riforma delle pensioni Quota 100, aveva messo in chiaro che il paniere di beni acquistabili con i soldi del reddito di cittadinanza sarebbe stato molto circoscritto.

La misura, d’altronde, nasce nasce con l’intento di fornire un aiuto a quei nuclei in difficoltà nel pagare gli alimenti, le utenze o le rate dell’affitto o del mutuo: il no agli acquisti “immorali”, come ad esempio i superalcolici o il gioco d’azzardo, è sempre stato uno dei punti fermi della misura pentastellata.

Infatti, continuano ad essere vietate le spese e i prelievi all’estero, gli acquisti online sui siti di e-commerce e quelli per abbonamenti sulle piattaforme di streaming come Netflix e Spotify. Diventano invece spese consentite quelle relative a capi di abbigliamento – ma non gioielli e accessori – mobilio, elettrodomestici, telefoni e tablet e anche libri, giocattoli, vini e birre.

Tutte le ultime novità sul reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza | Tridico a TPI: “Con Isee corrente entrano disoccupati”

L’altra grande novità riguardante il reddito di cittadinanza è poi l’allargamento della platea ai disoccupati. Pasquale Tridico, presidente dell’Inps, a TPI in un’intervista di Luca Telese ha infatti parlato dei piccoli e grandi cambiamenti che interesseranno il nuovo sussidio al fine di renderlo più accessibile a chi versa in condizioni di difficoltà economiche.

“Tutti i disoccupati, anche i più recenti, potranno essere inclusi nel Reddito. Stiamo rivedendo i criteri di accesso del cosiddetto Isee corrente, per renderli più larghi”, sono state le parole di Tridico. Il presidente dell’istituto di previdenza ha intenzione di superare un grosso paradosso, quello cioè che non consentiva a chi ha perso il lavoro da poco o è titolare di Naspi di ricevere una somma soddisfacente del RdC o, talvolta, di rientrare nei requisiti necessari per il suo ottenimento, poiché i redditi considerati nell’Isee sono quelli 2017.

“Il prossimo decreto si occuperà nel dettaglio di questi casi: verranno allargate le maglie e si potrà accedere sempre anche con  un Isee corrente“, ha spiegato Tridico. L’Isee corrente (qui come come funziona e come richiederlo), è infatti un documento che permette di “fotografare” la situazione reddituale dell’ultimo anno.

RdC Card: come vedere l’estratto conto e il saldo movimenti? Tutte le info