Me

Un turista incide una scritta sul Colosseo, terzo caso in una settimana

Immagine di copertina

Turista Colosseo incisione | Un turista ungherese di 29 anni, in visita a Roma, ha vandalizzato il Colosseo, incidendo l’iniziale del suo nome su una parete.

Il ragazzo ha inciso la scritta su una parete dell’anello inferiore dell’Anfiteatro Flavio, con una tessera di plastica. Il personale di sicurezza del Colosseo hanno immediatamente allertato i Carabinieri del Comando di piazza Venezia per intervenire in tempo utile per fermare il giovane.

Il turista è stato identificato e denunciato per danneggiamento aggravato.

È il terzo atto vandalico in pochi giorni, che vede protagonisti alcuni turisti in visita al Colosseo.

Lo scorso 25 aprile era stata denunciata una turista israeliana di 39 anni per aver inciso le lettere EIAAP, le iniziali dei nomi del marito e dei figli, su un pilastro del Colosseo. La donna è stata portata al Comando dei Carabinieri e denunciata per danneggiamento aggravato. Due giorni dopo, il 28 aprile, un altro caso ancora: una studentessa bulgara di 17 è stata denunciata per lo stesso motivo.

L’inciviltà di alcuni turisti, italiani e stranieri, in visita nei più bei monumenti del patrimonio artistico italiano continua ad indignare i cittadini che hanno a cuore la bellezza della propria città e del proprio paese.

“L’Italia è bellissima, finché non ci vai e ti chiamano negro”: la denuncia dei turisti vittime di razzismo a TPI