Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

La Lega contro Cristina Parodi: “Ha offeso Salvini, fuori dalla Rai”

In seguito alle dichiarazioni della popolare conduttrice sul vicepremier e ministro dell'Interno, il Caroccio ha chiesto il suo allontanamento dalla tv pubblica

Immagine di copertina
Cristina Parodi

Cristina Parodi secondo i parlamentari della Lega avrebbe offeso Matteo Salvini e di conseguenza ha chiesto alla Rai il licenziamento della giornalista. cristina parodi salvini rai

A scatenare l’ira del Carroccio le parole della Parodi ai microfoni de “I Lunatici”, trasmissione di Radio2, dove la popolare conduttrice aveva dichiarato: “A cosa è dovuta l’ascesa di Salvini? All’arrabbiatura della gente. Al fatto che probabilmente non è stato fatto molto di quello che era stato promesso di fare. È dovuta alla paura e anche all’ignoranza. Mi fa paura vedere un tipo di politica che è basata sulla divisione, sui muri da erigere. Vorrei una politica che andasse incontro ai più deboli e che aiutasse questo Paese a risollevarsi in un altro modo”.

La Parodi in radio ha commentato anche la ricandidatura alle elezioni amministrative del 2019 del marito sindaco del Pd di Bergamo Giorgio Gori: “Ne abbiamo discusso, ma non credo che sia stata una decisione travagliata. È stato faticoso ma anche bellissimo fare questi cinque anni da sindaco di Bergamo. Giorgio è una persona onesta, sincera, da bergamasco ha iniziato una cosa e ora vuole finirla”.

In seguito a queste dichiarazioni la Lega ha chiesto l’allontanamento immediato della conduttrice dalla Rai: “Se Cristina Parodi è tanto delusa dalla politica italiana scenda in campo. E, soprattutto, lasci la Rai. Con le sue offese a Matteo Salvini, la giornalista e moglie del sindaco Pd di Bergamo, Giorgio Gori, ha utilizzato il servizio pubblico radio-televisivo a proprio uso e consumo, facendo propaganda politica alla faccia del pluralismo informativo e ciò non è giustificabile. Ne chiederemo conto in Commissione di Vigilanza Rai con un’interrogazione”.

Anche l’assessora toscana Sonia Avolio (Fratelli d’Italia) si è scagliata contro la conduttrice Cristina Parodi: “È piena di corna”. (Il video con le accuse)

I parlamentari della Lega che hanno chiesto il licenziamento della Parodi sono Paolo Tiramani, Massimiliano Capitanio, Dimitri Coin, Igor Iezzi, Giorgio Bergesio, Simona Pergreffi e Umberto Fusco che hanno firmato un documento.cristina parodi salvini rai