Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Terremoto a Milano, il sindaco di Trezzano a TPI: “Qui nell’epicentro nessun danno”

Il sisma è stato avvertito in maniera molto diversa: nonostante il forte spavento di diversi cittadini di Milano, Monza, Varese e Como, nell'epicentro la scossa non è stata particolarmente violenta e al momento non si registrano danni

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 17 Dic. 2020 alle 18:13
30
Immagine di copertina
Fabio Bottero, sindaco di Trezzano sul Naviglio, comune del sud-ovest milanese. Credit: Facebook

Molto spavento, soprattutto in una città già provata dallo stress derivante dalla pandemia di Covid-19, ma nessun danno. Il terremoto che alle 16,59 di oggi, giovedì 17 dicembre, ha avuto come epicentro la zona di Trezzano sul Naviglio, Corsico e Cesano Boscone – nel sud-ovest dell’area metropolitana di Milano – è stato avvertito anche nel nord-est della provincia e persino fuori, con segnalazioni anche da Como e Varese.

La scossa, di magnitudo pari a 3,8, è stata percepita “a macchia di leopardo”: con lampadari e suppellettili che hanno traballato in vari punti della città, ma non sul territorio dove il sisma ha avuto il suo epicentro, a 8 chilometri di profondità.

Lo conferma anche Fabio Bottero, sindaco di Trezzano sul Naviglio, il quale spiega a TPI: “Ero in una riunione in videoconferenza quando ho sentito vibrare tutto, ma è stato più un movimento ondulatorio che una botta forte. Devo dire che inizialmente pensavo che qualcuno avesse sbattuto una porta con troppa energia: qui abbiamo i plafoni in legno e basta muoversi con più dinamismo del solito perché facciano rumore”.

“Solo dopo mi sono reso conto che si trattava di una scossa di terremoto e ho appreso da poco che l’epicentro è proprio sotto di noi. Fortunatamente, la scossa non è stata fortissima e, almeno per il momento, non è stato segnalato alcun tipo di danno”, aggiunge Bottero.

Al contrario, in alcune zone lontane dall’epicentro, dal nord di Milano fino a Monza-Brianza, si stanno invece registrando numerose richieste di intervento da parte della cittadinanza ai Vigili del Fuoco, ma si tratta prevalentemente di richieste di verifica della stabilità degli edifici o di sblocco di infissi andati fuori asse per la scossa. A Caravaggio, in provincia di Bergamo, la sede del municipio è stata evacuata, ma solo come misura preventiva.

Diversamente da quanto riportato dal sindaco di Trezzano, numerosi cittadini milanesi segnalano di aver avvertito una singola scossa molto breve, ma altrettanto intensa: molti hanno infatti pensato allo scoppio di una bomba.

Leggi anche: 1. Terremoto a Milano, le ultime notizie / 2. Terremoto a Milano, le notizie su eventuali danni

30
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.