Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 05:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sport

Vuelta España 2022: Meintjes vince, Evenepoel domina

Immagine di copertina
Screenshot video Eurosport

Il sudafricano Louis Meintjes (Intermarché Wanty Gobert) ha vinto la nona tappa della 77ma Vuelta a España che portava i corridori da Villaviciosa a Les Praeres Nava lungo 153 chilometri di continui saliscendi con, ciliegina sulla torta, uno strappo finale di 3.900 metri con pendenza media al 12% con punte fino al 24%. Alle spalle del vincitore si sono classificati due italiani. Il trevigiano Samuele Battistella (Astana Qazaqstan), staccato di 1’01”, ha bissato la piazza d’onore di venerdì precedendo il 21enne trentino Edoardo Zambanini (Bahrain Victorious), terzo a 1’14 da Meintjes. Remco Evenepoel (Quick Step Alpha Vinyl), oggi quarto a 1’34” dal vincitore, ha consolidato il suo primato in classifica generale. La maglia roja, infatti, ora può vantare 1’12 su Enric Mas (Team Movistar) con Primož  Roglič (Jumbo Visma) staccato di 1’53”. Alla vigilia del secondo giorno di riposo il millennial fiammingo parrebbe aver messo fieno in cascina sulla strada d’una vittoria finale che, qualora arrivasse, interromperebbe un digiuno belga di 44 anni nei grandi giri, essendo l’ultimo successo quello di Johan De Muynck al Giro d’Italia 1978.

Seguendo il copione ormai scontato della corsa parallela, la tappa si è snodata con la fuga di nove attaccanti che hanno raggiunto un vantaggio massimo sul gruppo di 5’24” a metà corsa. Dietro il Wolfpack ha controllato senza dannarsi l’anima, assicurandosi che il margine dei fuggitivi non diventasse eccessivo. Sulla salita finale Remco, sempre in progressione senza mai scattare, ha fatto selezione, staccando senza eccessive difficoltà tutti gli avversari per il successo finale, che sono apparsi impotenti di fronte a tanta superiorità. Solo i primi tre classificati sono riusciti, tra i fuggitivi di giornata, a restare davanti a Evenepoel.

Martedì, dopo il riposo con tanto di trasferimento sulla Costa Blanca, andrà in scena la decima frazione, unica cronometro individuale di questa edizione della corsa spagnola. Saranno 31 i chilometri tutti pianeggianti da Elche ad Alicante. Non ci sarebbe da sorprendersi se a prevalere fosse l’uomo in maglia roja.

 

Ti potrebbe interessare
Sport / Jannik Sinner: “Non potrò partecipare alle Olimpiadi a causa di un tonsillite”
Cronaca / Stadio Roma, il video del progetto del nuovo impianto. Gualtieri: “Unico”
Sport / Tour de France 2024: Tadej Pogacar arriva puntuale al rendez-vous con la storia
Ti potrebbe interessare
Sport / Jannik Sinner: “Non potrò partecipare alle Olimpiadi a causa di un tonsillite”
Cronaca / Stadio Roma, il video del progetto del nuovo impianto. Gualtieri: “Unico”
Sport / Tour de France 2024: Tadej Pogacar arriva puntuale al rendez-vous con la storia
Sport / Tour de France 2024: la riluttante vittoria di Tadej Pogacar
Sport / Tour de France 2024, 19esima tappa: voilà Tadej, Le Roi
Sport / Tour de France, 18esima tappa: Campenaerts si aggiudica l’ultimo scampolo di libertà
Sport / Tour de France 2024, 17esima tappa: El Diablito completa il tris, Remco vede il secondo posto
Calcio / Il Comune di Udine nega il patrocinio alla partita Italia-Israele: “Sarebbe divisivo”
Sport / Tour de France 2024, 16esima tappa: Philipsen pareggia il conto e riapre la lotta per la maglia verde
Sport / Malagò a TPI: “Bochicchio? Era un incantatore di serpenti e io non sono stato un serpente”