Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Vettel contro Orban, al Gp d’Ungheria indossa la maglietta pro Lgbt: “Sostengo chi soffre, squalificatemi”

Immagine di copertina
Sebastian Vettel al Gp di Ungheria

Il pilota tedesco sfida il regolamento del Gran Premio che vieta di mostrare simboli politici o ideologici durante il pre-gara

Al Gp di Ungheria di Formula 1 il pilota tedesco Sebastian Vettel ha lanciato un chiaro messaggio di protesta contro la legge anti-Lgbt voluta dal presidente ungherese Viktor Orban presentandosi con una mascherina con i colori dell’arcobaleno e una maglietta uguale con la scritta “Same Love” durante la cerimonia dell’inno ungherese pre-gara.

Il regolamento del Gran Premio vieta di mostrare simboli politici o ideologici durante il pre-gara, ma il pilota Aston Martin non si scusa ed è pronto a ricevere qualsiasi sanzione. “Allora squalificatemi” è la risposta che Vettel ha dato, “sono ben felice di incassare qualunque penalità mi vogliano comminare”.

Ho tenuto la maglietta in sostegno di quelle persone che soffrono in questa nazione perché alcuni fanno delle leggi che piuttosto che proteggere i bambini, probabilmente li minacciano e compromettono la loro crescita” ha spiegato Vettel intervistato da Sky a fine gara.

Anche il collega inglese Lewis Hamilton alla vigilia della gara in Ungheria si è schierato a favore delle comunità discriminate dalla legge contro l’omosessualità voluta dal governo di Orban. “Votate per proteggere i diritti della comunità Lgbtq+” aveva scritto il pilota della Mercedes in una storia postata sul suo profilo Instagram suscitando la replica piccata della Ministra della giustizia ungherese Judit Varga: “Diffonde fake news, dovrebbe limitarsi a guidare“.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio
Esteri / “Russia responsabile dell’assassinio di Litvinenko”: la sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Esteri / La disperazione di Haiti dopo il terremoto: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Canada, Trudeau perde la scommessa delle elezioni anticipate: liberali al governo senza maggioranza
Esteri / India, sequestrate tre tonnellate di eroina proveniente dall’Afghanistan
Esteri / Usa: marito e moglie No vax muoiono di Covid, dicevano che il vaccino è “un attacco ai diritti umani”
Esteri / Usa, il video shock degli agenti che frustano migranti al confine con il Messico
Esteri / La donna che sfida i talebani: “Mentre tutti scappano dall’Afghanistan, io ho scelto di rimanere per lottare”
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli