Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:43
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

“La legge anti-Lgbt dell’Ungheria è vergognosa, va eliminata”: von der Leyen dà l’ultimatum a Orban

Immagine di copertina

“La legge anti-Lgbt dell’Ungheria è vergognosa, va eliminata”: von der Leyen dà l’ultimatum a Orban

L’Ungheria dovrà rimuovere la legge che vieta la rappresentazione di persone gay nei libri di testo scolastici o la Commissione europea sarà costretta a “usare i poteri a sua disposizione”. Lo ha chiesto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che oggi al parlamento europeo ha lanciato l’ultimatum al governo ungherese guidato da Victor Orban.

“Se l’Ungheria non rettificherà la situazione, la Commissione userà i poteri a sua disposizione in qualità di garante dei trattati”, ha detto Von der Leyen durante una sessione del parlamento europeo a Strasburgo, affermando che le autorità europee ricorrono a questi poteri “a prescindere dallo stato membro”.

“Nessuna questione è importante quanto quelle che interferiscono con i nostri valori e la nostra identità”, ha detto von der Leyen parlando del dibattito al vertice UE di giugno sulla legge ungherese che vieta la “promozione” dell’omosessualità presso i minori di 18 anni, definendola “vergognosa”.

“L’omosessualità viene equiparata alla pornografia. Questa legge utilizza la protezione dei bambini (…) al fine di discriminare le persone per il loro orientamento sessuale”, ha detto, aggiungendo che la legge è contraria alla protezione delle minoranze e al rispetto dei diritti umani e “contraddice profondamente i valori fondamentali dell’Ue”.

“I capi di stato e di governo hanno deciso di sostenere pienamente la Commissione e naturalmente io utilizzerò tutti gli strumenti che sono a disposizione della Commissione per difendere questi valori fondamentali”, ha affermato.

Un intervento della Commissione potrebbe sospendere l’esborso dei 7,2 miliardi di euro che spetterebbero all’Ungheria come parte del Piano di ripresa e resilienza, per il rilancio dei paesi dell’Ue dopo la pandemia. Alcuni membri della commissione per il controllo dei bilanci del parlamento europeo hanno chiesto alla Commissione di congelare i pagamenti all’Ungheria per “gravi violazioni dello stato di diritto”.

Domani il parlamento europeo dovrebbe approvare una risoluzione in cui condannerà la legge, chiedendo alla Commissione di avviare un procedimento contro l’Ungheria sulla discriminazione contro le persone Lgbt.

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Rinviati senza motivo i colloqui sui controlli agli armamenti nucleari”: l’accusa degli Usa alla Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia contro il Papa: “È perversione”
Esteri / L’ambasciatrice Usa alla Nato: “Dichiarare la Russia sponsor del terrorismo potrebbe essere controproducente”
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Rinviati senza motivo i colloqui sui controlli agli armamenti nucleari”: l’accusa degli Usa alla Russia
Esteri / Guerra in Ucraina, la Russia contro il Papa: “È perversione”
Esteri / L’ambasciatrice Usa alla Nato: “Dichiarare la Russia sponsor del terrorismo potrebbe essere controproducente”
Esteri / Nasce CRO Cyber Rights Organization con sede all’Aja: ai vertici due giovani italiane
Esteri / I proiettili usati per reprimere le manifestazioni in Iran sono prodotti da un’azienda italo-francese
Esteri / Uccide il compagno con una coltellata e rivela l’omicidio su Facebook cambiando lo status in “vedova”
Esteri / “Harry aspetta un figlio dalla sua amante”: lo scoop che fa tremare il principe
Esteri / Le artiste iraniane sfidano il regime mostrandosi senza velo
Esteri / Foto hot su Onlyfans: poliziotta di Scotland Yard sospesa dal servizio
Esteri / Spagna, la destra di Vox in piazza contro Sánchez: “Governa contro il popolo, dimissioni subito”