Sci: morta Fides Romanin, prima azzurra portabandiera ai Giochi olimpici

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 23 Ott. 2019 alle 18:51 Aggiornato il 23 Ott. 2019 alle 18:52
0
Immagine di copertina

Fides Romanin, la prima donna italiana portabandiera ai Giochi Olimpici, pioniera dello sci di fondo, è morta nella notte a Forni Avoltri (in provincia di Udine), sua città natale, all’età di 84 anni. Ne da notizia il sito del Coni ricordando come “La sua stella ha attraversato la storia dello sport azzurro, scrivendola in modo indelebile. E continuerà a splendere per sempre, in nome di un primato che non si dimentica”.

Insieme a Ildegarda Taffra, fu la prima donna italiana a partecipare a una gara olimpica dello sci di Fondo.

È “entrata nella leggenda a cinque cerchi italiana grazie all’investitura ricevuta da Giulio Onesti nel 1952, quando venne scelta per sventolare il tricolore durante la cerimonia di apertura dei Giochi Invernali di Oslo, anticipando di qualche mese Miranda Cicognani, designata alfiere per l’edizione estiva di Helsinki – la ricorda il Coni -. La Romanin partecipò a due edizioni a cinque cerchi, ottenendo un 17esimo posto nella 10 chilometri a Oslo e un 31esimo posto sulla stessa distanza, oltre a un ottavo posto nella staffetta, a Cortina 1956. Il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, interpretando i sentimenti dell’intero sport italiano, si unisce al cordoglio della famiglia per la perdita di una protagonista indimenticabile, per sempre nel firmamento del movimento italiano”.

Il 12 novembre Fides Romanin avrebbe compiuto 85 anni.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.