Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Portogallo, Coentrao rinuncia al Mondiale: “Non sono nelle condizioni di affrontarlo”

Immagine di copertina
Il difensore del Portogallo Fabio Coentrao

La decisione annunciata sui social

In molti farebbero di tutto per giocare un Mondiale. Ma c’è anche chi al Mondiale avrebbe il posto assicurato o quasi, ma chiede di non essere convocato. Si tratta di Fabio Coentrao, che ha appena annunciato via Facebook che non si renderà convocabile dal suo Portogallo per Russia 2018. Decisione già comunicata allo staff della nazionale portoghese la scorsa settimana e ora resa pubblica.

Una scelta che lascia perplessi, anche perché potrebbe essere l’ultima occasione per il terzino dello Sporting Lisbona, in prestito dal Real Madrid, di giocare i Mondiali. Ma come è maturata questa decisione?

“Non mi sento nella condizione adatta per poter affrontare una competizione importante come un mondiale”, le parole di Coentrao che lasciano comunque spazio all’interpretazione. Parliamo di condizione fisica o psicologica?

Durante tutta la stagione allo Sporting il terzino portoghese ha più volte mostrato una certa fragilità di nervi. In un paio di occasioni, dopo una sostituzione, è addirittura scoppiato in lacrime in panchina e in una di queste ci è voluto il presidente dello Sporting Lisbona per consolarlo.

In più il rapporto con i tifosi è degenerato. A febbraio Coentrao ha infatti subito una forte contestazione da parte dei supporter biancoverdi.

A tutto questo vanno sommati i problemi fisici. In particolare la fragilità muscolare che ha impedito al calciatore del Real Madrid di esprimere a pieno il suo potenziale.

Insomma, la decisione ormai è presa: Coentrao non se la sente di giocare il Mondiale di Russia 2018. Decisione che sta facendo discutere ma che, sicuramente, va rispettata. Nessuno come un atleta è in grado di sentire il proprio corpo e capirne l’efficienza atletica. Ma sopratutto rinunciare a un Mondiale all’età di 30 anni non è da tutti.

Ti potrebbe interessare
Esteri / La premier finlandese va in discoteca dopo essere stata in contatto con un positivo. “Mi dispiace”
Esteri / Variante Omicron, Regno Unito rischia 1 milione di casi. Parte il “piano B”: green pass e mascherina al chiuso
Cronaca / Patrick Zaki esce dal carcere dopo 22 mesi: “Grazie a chi mi ha sostenuto. Avete tenuto accesa la luce”
Ti potrebbe interessare
Esteri / La premier finlandese va in discoteca dopo essere stata in contatto con un positivo. “Mi dispiace”
Esteri / Variante Omicron, Regno Unito rischia 1 milione di casi. Parte il “piano B”: green pass e mascherina al chiuso
Cronaca / Patrick Zaki esce dal carcere dopo 22 mesi: “Grazie a chi mi ha sostenuto. Avete tenuto accesa la luce”
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Esteri / India, precipita elicottero che trasportava il capo delle forze armate: almeno 13 morti
Esteri / Turismo spaziale, il miliardario giapponese Yusaku Maezawa è partito per l’Iss dove trascorrerà 12 giorni
Esteri / “Perché non indossi l’hijab?”: la polizia iraniana aggredisce una donna su un bus | VIDEO
Esteri / Mosca ammassa truppe al confine con l’Ucraina. Biden minaccia Putin di forti sanzioni: “Tornare alla diplomazia”