Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:47
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

In Iran una televisione censura le mammelle della lupa capitolina nello stemma della Roma

Immagine di copertina

In occasione della partita di Champions League tra Roma e Barcellona, la televisione di stato iranian ha censurato le mammelle della lupa capitolina che allatta i gemelli Romolo e Remo

La televisione di stato dell’Iran ha censurato le mammelle della lupa capitolina che campeggia nello stemma della Roma.

Il fatto è avvenuto durante trasmissione che ha anticipato la partita di Champions League tra i giallorossi e il Barcellona, giocatasi il 4 aprile 2018, scatenando l’ironia sui social media.

Come riporta la Bbc, gli spettatori di Iran Tv, il terzo canale di stato del paese mediorientale, hanno notato la scelta della rete di oscurare la parte del logo in cui i gemelli fondatori della città, Romolo e Remo, vengono allattati dalla lupa.

Questo il tweet della Bbc che mostra la censura da parte di Iran Tv nei confronti dello stemma della Roma:

L’immagine all’interno dello stemma della Roma, che è anche simbolo della capitale d’Italia, è sembrata provocatoria per i vertici del programma Iran’s Voice and Vision, che hanno deciso di sfocare le mammelle dell’animale.

Sui social media non sono mancate le prese in giro: “In tremila anni, Romolo e Remo sono stati privati del latte materno, ma l’emittente statale iraniana li ha privati persino del latte della lupa”, ha scritto su Telegram Mehdi Rostampour, giornalista sportivo iraniano che vive in Danimarca.

“La gente avrebbe potuto essere provocata dal seno della lupa!”, ha scritto ironicamente un utente di Twitter, mentre un altro ha deriso la prudenza dei produttori: “Avremmo potuto toccarci”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, sparatoria all’università di Perm: gli studenti scappano dalle finestre. 8 morti
Esteri / Vince il partito di Putin. Timori su possibili brogli
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”