Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Clamoroso in Serie C: Cuneo-Pro Piacenza 20-0, Gravina: “Sarà l’ultima farsa”

Immagine di copertina

CUNEO PRO PIACENZA 20-0 – Clamoroso in Serie C. Il Pro Piacenza, costretto da Figc e LegaPro a scendere in campo contro voglia per non incorrere nella quarta rinuncia e, di conseguenza, nell’esclusione dal campionato (come è invece capitato al Matera), si è presentato a Cuneo, gara valida per la 27esima giornata, con soli sette giocatori in regola con i tesseramenti. Risultato? 20-0 per gli avversari.

Partita del girone A di Serie C iniziata fin da subito in modo anomalo. Il Pro Piacenza infatti è sceso in campo con il numero minimo di giocatori necessario per non perdere a tavolino: sette (Sarr, Di Bella, Valente, Migliozzi, Cirigliano, Del Giudice, tutti nati tra il 2000 e il 2002, e il massaggiatore Picciarelli, classe 1980, poi uscito per infortunio dopo l’arrivo del documento di Isufi, un 2001 che se l’era dimenticato a casa), e senza un allenatore – sostituito dal “capitano”, il 18enne Cirigliano.

Il Pro Piacenza aveva già rinunciato per le gravi difficoltà societarie (crisi economica micidiale, tra istanze di fallimento, stipendi non pagati e ingiunzioni dei creditori) alle gare contro Pro Vercelli, Juventus U23 e Siena, e ha otto incontri da recuperare.

Giovedì era quindi arrivato l’ordine del presidente della LegaPro, Francesco Ghirelli, di far giocare le gare come da calendario. Quindi la partita con il risultato finale clamoroso ha fatto tuonare il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina che ha commentato così il 20-0: “Sarà l’ultima farsa. Quanto accaduto con la squadra del Pro Piacenza è un insulto allo sport e ai suoi principi fondanti. In questa situazione surreale, la Figc aveva il dovere di far rispettare tutte le regole ed ha esercitato tale ruolo – le sue parole -. La nostra responsabilità è quella di tutelare la passione dei tifosi, gli imprenditori sani e la credibilità dei campionati: quella cui abbiamo assistito, nostro malgrado, sarà comunque l’ultima farsa”.

Ti potrebbe interessare
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Sport / Trofeo Luigi Berlusconi 2021, Monza Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Ti potrebbe interessare
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Sport / Trofeo Luigi Berlusconi 2021, Monza Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Sport / Valentina Rodini, prima medaglia d’oro italiana nel canottaggio femminile alle Olimpiadi di Tokyo 2020 sul palco del TPI Fest!
Sport / Scherma, Di Francisca critica Errigo e il ct e viene sommersa dagli attacchi
Sport / Tokyo 2020: le gare in programma oggi e domani, gli orari
Sport / I “demoni” che hanno costretto Simone Biles al ritiro hanno un nome: cosa sono i “twisties”
Calcio / Insigne conquista l’Europa: è il suo saluto al Napoli?
Musica / Justin Bieber scrive a Simone Biles: “So cosa significa guadagnare il mondo ma perdere la propria anima”
Esteri / Teologo musulmano critica i completi delle pallavoliste turche: “Siete sultani della fede, non dello sport”