Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sport

Belgio, petizione per portare Nainggolan al Mondiale. Già raccolte oltre 10 mila firme

Immagine di copertina
Il centrocampista della Roma e del Belgio Radja Nainggolan

La decisione del ct belga Martinez di non convocare il giocatore della Roma ha mandato su tutte le furie i tifosi

La decisione del commissario tecnico del Belgio Roberto Martinez di non portare al Mondiale di Russia 2018 Radja Nainggolan ha mandato su tutte le furie i tifosi della nazionale belga e non solo.

L’esclusione del centrocampista dalla lista dei convocati ha portato i “Red Devil Supporter” ad organizzare sul portale change.org una petizione per convincere il ct del Belgio a convocare il giallorosso al Mondiale di Russia 2018.

Petizione in cui si legge: “L’allenatore priva un’intera nazione di uno dei suoi migliori giocatori solo per alcune divergenze tra lui e il giocatore? Questo non è normale!”.

Attualmente sono state raccolte oltre 10 mila firme. Un numero destinato a salire visto il disappunto di moltissimi tifosi per la mancata chiamata.

Disappunto mostrato in mattinata anche dallo stesso giocatore che ha dato l’addio alla sua nazionale tramite Instagram: “Purtroppo molto a malincuore termina la mia carriera internazionale…ho sempre fatto di tutto per poter rappresentare la mia nazione. Essere se stessi a volte puó dare fastidio… Da oggi sarò il primo tifoso… “.

Met veel pijn in het hart maak ik een einde aan men internationale carriere… ik heb er altijd alles aangedaan om er bij te zijn en belgie te vertegenwoordigen 🇧🇪… spijtig genoeg is ECHT zijn niet goed voor SOMMIGE… En vanaf vandaag zal ik de eerste supporter zijn…. Purtroppo molto a malincuore termina la mia carriera internazionale… ho sempre fatto di tutto per poter rappresentare la mia nazione 🇧🇪 Essere se stessi a volte puó dare fastidio… Da oggi saró il primo tifoso… Very reluctantly my international career comes to an end…I’ve always done everthing I could to represent my country🇧🇪 Being yourself can be bothering …From this day on I will be the first fan…

Un post condiviso da Radja Nainggolan (@radjanainggolan.4) in data:

Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Ti potrebbe interessare
Esteri / Grecia, da gennaio obbligo vaccinale per gli over 60: multe di 100 euro al mese per i trasgressori
Esteri / Variante, in Nigeria Omicron presente già a ottobre
Esteri / Unhcr: al via la campagna per salvare 3,3 milioni di rifugiati dal gelo invernale
Esteri / Bradley Cooper minacciato nella metropolitana di New York: “Aggredito con un coltello”
Esteri / AIRL, a Roma il Gala dell’amicizia italo-libica: “Che sia l’inizio di una nuova vita, di una stretta collaborazione”
Esteri / Variante, nel Regno Unito torna l’obbligo di mascherina nei luoghi e sui mezzi pubblici
Esteri / Austria, morto di Covid l’esponente No Vax Biacsics: aveva tentato di curarsi con clisteri di candeggina
Esteri / Usa, sparatoria in una scuola del Michigan: 15enne apre il fuoco sui compagni. Morti 3 studenti
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda