Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Teatro Ariston: la casa del Festival di Sanremo 2020

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 4 Feb. 2020 alle 09:09
0
Immagine di copertina

Teatro Ariston: la casa di Sanremo 2020

TEATRO ARISTON SANREMO – Il teatro Ariston è la storica casa del Festival della canzone italiana, anche se in pochi sanno che non tutte le edizioni della kermesse canora più famosa e importante d’Italia si sono tenute al suo interno. Il teatro sanremese, nell’immaginario collettivo, è il luogo in cui negli anni sono sbocciati i più grandi talenti della musica del nostro Paese.

Per molti storici cantanti italiani, infatti, il Festival ha rappresentato la rampa di lancio della loro splendida carriera (ultimo dell’infinita lista: Ultimo). Ecco perché, il teatro Ariston è fortemente legato alla tradizione musicale italiana. Grazie al Festival di Sanremo anche chi non è mai stato davanti al teatro ligure riconosce benissimo la sua celebre facciata.

TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2020

Teatro Ariston: la storia

Negli anni Cinquanta il commendatore Aristide Vacchino decide di investire per acquistare il terreno dove oggi sorge il teatro. La costruzione dell’opera dura circa dieci anni: il 31 maggio 1963 il giorno dell’inaugurazione.

L’intenzione di Vacchino era di erigere un nuovo edificio adatto sia al teatro sia alla rappresentazione cinematografica. Fin da subito si nota che quella sorta nella cittadina di Sanremo è un’opera immensa, maestosa, con un futuro radioso alle porte.

L’Ariston non è stata la casa di Sanremo fin dal giorno zero: la prima edizione del Festival ospitata dal teatro-cinema ligure è quella del 1977. Le 26 edizioni precedenti della kermesse si sono infatti tenute nel salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo.

Da allora l’Ariston la nuova casa del Festival. Con un’unica eccezione: l’edizione del 1990, che si è tenuta nel nuovo mercato dei Fiori situato nella Valle Armea, in frazione Bussana. Il motivo? Trattandosi della 40esima edizione, l’organizzazione decise di ambientare il Festival in un luogo più capiente.

Nel 2017, la famiglia Vacchino ha acquistato anche un fabbricato di quattro piani vicino al Teatro. Quei locali, dopo la ristrutturazione, sono diventati oggi nuovi camerini e sale riunioni per l’organizzazione del Festival.

Teatro Ariston: le curiosità

L’Ariston, per la precisione, è un cinema-teatro: ha una sala rettangolare, con due ordini di 8 palchi laterali (16 totali) e una galleria rialzata sopra la platea. Può ospitare fino a 1.909 persone.

Nei periodi normali dell’anno il teatro viene adibito a multisala. L’Ariston infatti non è solo Festival: sono tantissimi gli appuntamenti che ogni anno vengono proposti nel teatro sanremese, dalla poesia al balletto, dalla lirica ai convegni, passando per eventi di fitness, mostre, cabaret, trasmissioni televisive e manifestazioni musicali di vario genere. Su tutte, il Premio Tenco.

Nella serata inaugurale del 1963, all’Ariston venne proiettato l’attesissimo film “Gli ammutinati del Bounty”, di Lewis Milestone, con Marlon Brando.

Teatro Ariston di Sanremo: dove si trova

Durante il periodo del Festival, l’Ariston è ovviamente inaccessibile a tutti coloro che sono sprovvisti di biglietti o accrediti per Sanremo. Tuttavia, sono tantissimi gli appassionati di musica e i curiosi che si accalcano all’ingresso del teatro, nella speranza di vedere i loro artisti preferiti e poter scattare una foto assieme a loro sul red carpet.

Dove si trova il teatro? L’Ariston si trova al numero 212 di Via Giacomo Matteotti, ovviamente a Sanremo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.