Coronavirus:
positivi 56.594
deceduti 32.785
guariti 140.479

Sanremo 2020, il monologo di Rula scritto con Selvaggia Lucarelli: “Cosi è nata la nostra collaborazione”

Di Antonio Scali
Pubblicato il 5 Feb. 2020 alle 14:03 Aggiornato il 5 Feb. 2020 alle 14:11
28k

Sanremo 2020, il monologo di Rula scritto con Selvaggia Lucarelli: “Cosi è nata la nostra collaborazione”

Uno dei momenti più toccanti e seguiti della prima serata del Festival di Sanremo 2020 è stato sicuramente il monologo della giornalista Rula Jebreal contro la violenza sulle donne. Un testo che ha commosso molti, sia tra il pubblico presente all’Ariston sia quello da casa. Un discorso scritto con la collaborazione di Selvaggia Lucarelli, responsabile di TPI per le sezioni cronaca e spettacolo, che ci ha raccontato come è nato questo monologo.

“Non conoscevo prima Rula: mi ha telefonato a una settimana dall’inizio di Sanremo, quando è arrivata in Italia. Mi ha chiesto di incontrarci e ci siamo viste in un hotel a Milano. In quell’occasione mi ha detto che le sarebbe piaciuto collaborare con me per la scrittura del monologo sulla violenza sulla donne che avrebbe portato al Festival.

TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2020

Ci siamo studiate un po’ e ho capito che mi piaceva molto. In tv, da giornalista, Rula sembra poco emotiva, in realtà conoscendola ho capito che è una donna molto tenera, più di quello che lascia trasparire. Ho accettato quindi di collaborare alla stesura del monologo”, racconta Selvaggia Lucarelli.

“Lei mi ha presentato un testo già parzialmente scritto dagli autori di Sanremo, io le ho chiesto di poter intervenire per renderlo più emotivo e toccante. Rula è stata molto affettuosa e riconoscente con me: abbiamo comunque deciso di non anticipare nulla di questa collaborazione per non spostare l’attenzione dalle sue parole. La notizia doveva essere il monologo stesso, senza offuscare quel momento”.

Il discorso è stato accolto in maniera positiva un po’ da tutti: “Era la prima volta che scrivevo qualcosa per qualcun altro in occasione di un evento televisivo così importante. Non avevo molti dubbi sul fatto che il suo discorso potesse funzionare: anche il suo italiano a tratti zoppicante ha reso il tutto più vero – aggiunge Lucarelli -. Sentivo la responsabilità di quel momento, ma quando ho visto gente commossa e in piedi ad applaudire sono stata felice. Era quello che volevamo, senza retorica ma con parole ficcanti”.

Ecco il video integrale del monologo tratto dalla serata di Sanremo di ieri in onda su Rai 1:

Leggi anche:

Sanremo 2020, il testo integrale del monologo di Rula Jebreal al Festival

Rula Jebreal a Sanremo 2020: chi è la conduttrice accanto ad Amadeus

Sanremo 2020, Rula Jebreal devolverà il 50% del compenso a una donna stuprata dall’Isis

Sanremo 2020, il video integrale del monologo di Rula Jebreal al Festival

28k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.