Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:40
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Spettacoli » TV

Nozze romane trama e finale: di cosa parla e come finisce il film di Rai 1

Immagine di copertina

Nozze romane, trama e finale del film di stasera su Rai 1

Stasera, domenica 10 novembre 2019, su Rai 1 va in onda un film dalla trama molto romantica e con un finale davvero piacevole: stiamo parlando di Nozze romane, pellicola girata esclusivamente per la tv nel 2017 e diretta dal regista tedesco Olaf Kreinsen.

Il film è stato girato tra l’Italia e la Germania e vanta un cast composto da attori di entrambi i Paesi. Tra gli interpreti italiani, spiccano senza dubbio Ricky Tognazzi e Stefania Rocca, oltre a Federica Sabatini nel ruolo della protagonista Bianca.

Tutto quello che c’è da sapere sul film Nozze romane

Si tratta, come si può evincere dal titolo, di un film romantico che ha come location principale la Città Eterna, Roma. È qui che si intrecciano le vicende dei protagonisti, Bianca e Max, che non possono essere più agli antipodi. Ma che, proprio per questo, provano un’attrazione senza limiti l’uno per l’altra.

In attesa della messa in onda, prevista per stasera alle 21:25, diamo un’occhiata alla trama di Nozze romane e, per i più curiosi, anche al finale del film.

Nozze romane, la trama del film

Di cosa parla Nozze romane? Il film racconta la storia di Bianca d’Arcadia e Max Hauser, due ragazzi diversi in ogni cosa: lui è un architetto tedesco, lei è l’ultima discendente di una nobile famiglia romana, caduta però in disgrazia. Si conoscono a Milano, durante un viaggio d’affari di Max in Italia: Bianca lavora in un ristorante in cui lui e i suoi colleghi vanno a mangiare e viene licenziata dal burbero proprietario perché si è fermata a parlare proprio con i clienti tedeschi.

Max si innamora subito di Bianca e prova a confessarle i suoi sentimenti, ma la ragazza fugge. Lui però non si dà per vinto e riesce a rintracciarla a Roma, nella città da cui proviene. È lì che, una volta raggiunta Bianca, scopre delle sue nobili origini. Al ragazzo, però, non importa più di tanto perché è sinceramente innamorato di Bianca. Così le propone di sposarlo.

Quando la ragazza racconta tutto alla madre, l’altezzosa Gioia d’Arcadia, la donna ha quasi un mancamento. Per lei è inconcepibile che la figlia sposi un semplice architetto tedesco, con un padre dentista e una madre enologa. Il marito, Vibaldo d’Arcadia, sembra meno intransigente, ma non può contraddire la moglie.

Per convincere i futuri suoceri, allora, Max decide di invitare i suoi genitori a Roma per conoscere la famiglia D’Arcadia. L’approccio iniziale non è dei migliori: Walter, il padre di Max, non nasconde le proprie idee sulla nobiltà, vista come una casta di nullafacenti. La moglie, Eva, cerca invece di ricucire subito lo strappo per il bene dei due ragazzi.

Ciò che è emerge, però, è che sono le coppie di genitori ad avere dei grossi problemi. I D’Arcadia, del resto, si sono sposati solo per convenienza e non sono affatto felici. Gli Hauser, invece, stanno per divorziare perché Walter ha una giovane e avvenente amante, la hostess Xenia. Ci sono dunque abbastanza elementi affinché entrambi i matrimoni naufraghino.

nozze romane finale

Nozze romane, il finale del film

Attenzione: spoiler!

Come finisce dunque il film Nozze romane? Più avanti, nella storia, si scopre anche che i genitori di Bianca, benché di alto lignaggio, abbiano grandi problemi economici. O meglio, che sono proprio sul lastrico. Fortuna vuole che nel loro palazzo avvenga il fortunatissimo ritrovamento di un affresco preparatorio della Creazione di Adamo, eseguito da Michelangelo in persona e nascosto affinché non finisse nelle mani dei Lanzichenecchi nel 1527.

Questa scoperta risolleva le sorti economiche e il morale dei D’Arcadia e aiuta non poco nella relazione con i futuri consuoceri. Allo stesso tempo Max rifiuta un’invitante offerta di lavoro da Dubai, deciso a rimanere a Roma accanto alla sua amata. La sua scelta è anche dovuta al fatto che il ragazzo scopre di aver ottenuto quel lavoro solo grazie a una raccomandazione del padre.

Anche se le nozze dei rispettivi genitori sono ormai fallite (Gioia e Vibaldo si separano, Walter va a vivere con Xenia, da cui aspetta un figlio), i D’Arcadia e gli Hauser finiscono per superare le loro incomprensioni. E alla fine, nonostante le difficoltà, entrambe le coppie (ormai scoppiate) assisteranno felici alla nascita di un nuovo amore, stavolta autentico e senza doppi fini: quello dei rispettivi figli, Bianca e Max, che si sposano felicemente.

L’appuntamento con il film Nozze romane è per stasera, domenica 10 novembre 2019, a partire dalle 21:25 su Rai 1.

Come vedere Rai 1 in streaming

Ti potrebbe interessare
TV / Ascolti tv sabato 15 maggio: Io non mi arrendo, Amici, Madagascar 3
TV / Messa Papa Francesco streaming e diretta tv: dove vedere la celebrazione per l’Ascensione con i fedeli del Myanmar
TV / A che ora inizia la Messa dell’Ascensione con Papa Francesco: l’orario su Rai 1 e Canale 5
Ti potrebbe interessare
TV / Ascolti tv sabato 15 maggio: Io non mi arrendo, Amici, Madagascar 3
TV / Messa Papa Francesco streaming e diretta tv: dove vedere la celebrazione per l’Ascensione con i fedeli del Myanmar
TV / A che ora inizia la Messa dell’Ascensione con Papa Francesco: l’orario su Rai 1 e Canale 5
TV / Amici 2021, vincitore: chi ha vinto la finale del talent di Maria De Filippi
TV / Amici 2021, eliminati: chi è stato eliminato oggi (finale serale)
TV / Sapiens – Un solo pianeta: le anticipazioni sulla puntata di oggi, 15 maggio
TV / Finale Amici 2021: come si vota per i finalisti, numeri televoto e regolamento
TV / Io non mi arrendo: il cast (attori) completo della miniserie tv
TV / Amici 2021: anticipazioni, concorrenti e ospiti della puntata finale (serale)
TV / Chi era Roberto Mancini (Marco Giordano), raccontato in Io non mi arrendo