Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Massimo Ranieri: carriera, vita privata, figlia e… Tiziano Ferro

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 25 Apr. 2020 alle 18:48
1
Immagine di copertina

Massimo Ranieri: carriera, vita privata, figlia e… Tiziano Ferro

Massimo Ranieri, pseudonimo di Giovanni Calone, nasce a Napoli il 3 maggio del 1951. E’ un cantante, attore, conduttore televisivo, doppiatore, regista teatrale e showman italiano. Principalmente è attore di teatro e cantante di musica leggera, ma si è prodotto per un certo periodo anche nel cinema, come attore protagonista con pochi ruoli, e occasionalmente nel doppiaggio. Con più di quattordici milioni di dischi venduti, è tra gli artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi nel mondo. Durante la sua carriera ha pubblicato ben 31 album (di cui 23 in studio, 4 live e 4 raccolte) e 36 singoli. Ma scopriamo qualcosa di più sulla sua carriera e vita privata.

Carriera

Massimo Ranieri, quinto di otto figli, Gianni, come lo chiamavano in famiglia, cresce nel Pallonetto di Santa Lucia, zona popolare dell’elegante quartiere napoletano di San Ferdinando, vivendo in una casa poverissima composta da un solo vano al quinto piano di un vecchio stabile. Già da piccolo si guadagna da vivere facendo svariati lavori (garzone di panettiere, fattorino, ragazzo di bottega, commesso, barista e intrattenitore nelle cerimonie).

Da bambino viene costretto dai più grandi a cantare per i turisti, ma siccome non vuole i compagni lo portano a forza su uno scoglio e lui è costretto a esibirsi perché non sa nuotare e deve aspettare che lo riportino sulla terraferma. “La mia voce piaceva, raggranellavano tanti spiccioli e a me ne toccava una parte. Poi finii in un bar e anche lì cantavo per i clienti”, ha raccontato. Poi la svolta: nel 1964 viene notato da Gianni Aterrano, il quale comprende le possibilità della voce calda e intonata del ragazzo. “Un discografico mi notò, mi propose di incidere un disco e mi offrì un anticipo di 200 mila lire – ha raccontato Massimo Ranieri -. Nessuno in famiglia aveva mai visto una cifra simile”. Aterrano lo fa diventare spalla di Sergio Bruni facendolo partire, tredicenne, per gli Stati Uniti con il nome d’arte di “Gianni Rock”. Con quel nome si esibirà per la prima volta in palcoscenico all’Academy di Brooklyn, e con lo stesso pseudonimo incide i primi 45 giri per la Zeus.

Nel 1966 il pianista Enrico Polito, dopo averlo ascoltato, gli propone un contratto discografico con la CGD, che lo fa esordire a 15 anni, dapprima con lo pseudonimo Ranieri (nome scelto in quanto già noto alla memoria della gente per il richiamo al principe Ranieri III di Monaco) a cui, dopo le prime incisioni, viene aggiunto Massimo. E da qui inizia la strepitosa carriera artistica di Massimo Ranieri costellata di grandi successi musciali, teatrali e televisivi.

Massimo Ranieri: vita privata, figlia e leggenda Tiziano Ferro

Per quanto riguarda la vita privata, Massimo Ranieri è stato sentimentalmente legato a Franca Sebastiani (deceduta il 27 maggio 2015). Un amore importante da cui, il 6 luglio del 1971, è nata la figlia Cristiana Calone. Ai tempi lui era giovanissimo (19 anni) e per moltissimi anni non ha avuto rapporti con la figlia. Nel 2007, però, ha deciso di riallacciare i rapporti e, addirittura, di presentarla al suo pubblico. Poi è stato legato all’attrice Barbara Nascimbene, deceduta il 17 settembre 2018. “Se n’è andata una donna e una mamma meravigliosa. Sono vicino alle sue splendide figlie con tutto il mio affetto. Ciao Barbara, non ti dimenticherò mai“, ha scritto sulla sua pagina Facebook l’artista per ricordarla.

Chi è la figlia di Massimo Ranieri? Nata nel 1971, Cristiana Calone non ha mai serbato rancore nei confronti di un padre un po’ assente. “Il giorno che chiamò per la prima volta, mia madre sbiancò. Io gli dissi ‘Ciao papà’. Lui mi disse: ‘Che strano sentirsi chiamare così. Voglio che tu venga ospite nella mia trasmissione’”. Lei si presentò tra il pubblico in tv ma mai e poi mai si sarebbe aspettata che lui l’avrebbe presentata ufficialmente.

Veniamo alla leggenda che Tiziano Ferro sia il figlio di Massimo Ranieri. Ovviamente non c’è nulla di vero, visto che il padre di Tiziano Ferro si chiama Sergio, è di Latina e fa il geometra. Altre tre leggende, sempre legate alla vita privata di Massimo Ranieri sono: il fatto che sia figlio di Eduardo De Filippo (falso!); che l’attrice Luisa Ranieri sia sua figlia (falso!); e che Massimo Ranieri sia gay (falso!).

Patrimonio

Non sappiamo con precisione quanto guadagni Massimo Ranieri, ma di certo lui non ama i lussi sfrenati. Al Corriere della Sera ha rivelato: “Non mi importa di case, macchine…ci sono colleghi che hanno l’aereo privato, figuriamoci. Il mio lusso, la sera, è gustarmi due dita di whisky, con un po’ di ghiaccio perché il sapore è troppo forte”. Agli inizi, il suo primo anticipo è stato di duecento mila lire; la sua modesta famiglia, con quesi soldi, comprò l’arredamento per casa di sua sorella, che stava per sposarsi (e lui tornò a lavorare come cameriere).

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.