Geostorm, la trama e il finale del film catastrofico stasera in tv

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 9 Mar. 2020 alle 17:39
0
Immagine di copertina

Geostorm, la trama e il finale del film catastrofico stasera in tv

Geostorm è un film d’azione, di inclinazione catastrofica, arrivato nelle sale cinematografiche per la prima volta nel 2017. A scrivere e dirigere il film è stato Dean Devlin, che si è circondato di un cast interessante composto da Gerard Butler, Abbie Cornish e Andy Garcia (per dirne alcuni). Ma di cosa parla il film che Canale 5 ha deciso di mandare in prima tv lunedì 9 marzo 2020 dalle ore 21:25? Qual è la storia e come finisce?

Geostorm, la trama del film

In seguito a una crisi climatica globale, nel 2019 gli stati di tutto il mondo hanno deciso di collaborare per costruire un sistema satellitare globale in grado di modificare il clima e annullare dunque calamità naturali come tempeste, siccità e uragani. Tale sistema è noto come il Dutch Boy ed è stato organizzato da seicento persone, a capo delle quali spunta Jake Lawson. Quest’ultimo viene convocato a Washington, al Senato, e viene rimproverato per aver preso decisioni per conto proprio senza aver ricevuto alcuna autorizzazione e, per questo, viene spodestato da suo fratello, Max, che diventa il nuovo responsabile di Dutch Boy.

Tre anni dopo, un corpo militare dell’ONU in missione in Afghanistan assiste a un evento assurdo: in mezzo al deserto prende vita una tempesta di neve che ghiaccia un intero villaggio. Il presidente a quel punto organizza una riunione per discutere dell’accaduto e Max, interessato a risolvere il problema alla radice rispetto agli altri che invece hanno a cuore soltanto l’apparenza degli Stati Uniti, propone di inviare nello spazio un team di ingegneri per controllare i satelliti e riparare un’eventuale avaria. Il presidente accetta la proposta, ma non spedisce un team nello spazio bensì soltanto Jake Lawson, suo fratello.

Geostorm, il finale: ecco come finisce il film

Mentre Jake è impegnato nello spazio, anche a Hong Kong si verifica un bizzarro evento climatico: un surriscaldamento anomalo che porta alla distruzione e allo scompiglio. Cheng Long, il rappresentate dello stato cinese, allora informa Max dell’accaduto e che potrebbe significare un manifestarsi di uno geostorm, una catastrofe climatica di portata apocalittica. Long poi spiega che forse, all’interno del governo, potrebbe esserci qualcuno che sta manomettendo il satellite e che abilmente poi sta insabbiando tutto. Long arriva a Washington per parlare di persona con Max e riferirgli chi sia il colpevole della catastrofe, ma viene ucciso prima. Un uomo lo spinge mentre sta attraversando la strada e il rappresentante muore tra le braccia di Max.

Jake, nello spazio, scopre che il dispositivo è stato manomesso e cerca di capire da parte di chi. Durante una missione di recupero del pannello, la tuta si rompe e per poco riesce a salvarsi. Consapevole che qualcuno stia cercando di boicottarlo, Jake prova a contattare suo fratello sulla Terra e, tramite un messaggio in codice che conoscono soltanto loro, Max capisce che il sabotatore vuole creare un geostorm, facendolo passare per un incidente.

Jake sa che per eliminare il virus all’interno del sistema è necessario riavviare Dutch Boy ma, per farlo, si potrebbero verificare catastrofi naturali assurde sulla terra e potrebbero morire migliaia di persone. Così, mentre Max cerca di parlare con il Presidente, nello spazio Jake scopre che l’artefice del virus è Duncan. Dopo uno scontro fisico, Duncan fluttua nello spazio. Max inanto scopre che il Presidente è il codice killer e allora lo rapisce per fermare il geostorm, ma poi scopre che non è il presidente il vero colpevole, ma Dekkom che ha voluto far passare il presidente per tale.

Nella scena finale, Jake decide di sacrificarsi: mentre gli altri abbandonano la stazione nello spazio, lui rimane per caricare il codice dato da Max, ma poi scopre che non è sufficiente per fermare il geostorm. Così, Jake si sacrifica e lascia a suo fratello Max il compito di badare alla figlia Anna. La terra è salva grazie al suo sacrificio, Dutch Boy è stato riattivato e ripulito dal virus.

Ma Jake non è morto: si è salvato in extremis ed è tornato sulla terra grazie a Ute. Sei mesi dopo, vediamo i due protagonisti di nuovo insieme e Jake è pronto per partire nuovamente per lo spazio.

Geostorm vi aspetta questa sera, lunedì 9 marzo 2020, in prima serata e in prima tv su Canale 5 dalle ore 21:25.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.