Covid ultime 24h
casi +24.099
deceduti +814
tamponi +212.714
terapie intensive -30

Scontro tra Ezio Greggio e un ex fan. “Non fai più ridere da 30 anni”. E l’attore lo insulta: “Sembri una rolata di vitello”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 19 Ott. 2020 alle 15:01 Aggiornato il 19 Ott. 2020 alle 15:29
602
Immagine di copertina

Fresco di “critiche” per l’uscita della sua ultima fatica da attore (il chiaccheratissimo “Lockdwon all’italiana”), Ezio Greggio ha deciso di postare sul suo Twitter una foto che lo ritrae insieme al debuttante regista 71enne Enrico Vanzina e alla collega Paola Minaccioni (nel film è la moglie di Greggio, ndr). “Io con Paola ed Enrico Vanzina regista di Lockdwon all’italiana una bella commedia al cinema in questi giorni. Grazie a tutti gli amici che lo hanno già visto e mi hanno scritto dei bellissimi complimenti“, twitta Greggio. Complimenti che deve avere ricevuto soltanto dagli amici. Sì, perché il film aveva già destato parecchio scalpore prima ancora che uscisse al cinema. Le prime polemiche sono nate quando era uscita la locandina con i quattro in balcone: “Cosa c’è da ridere sul Covid?”, “Ma non vi vergognate neanche un po’?”, si leggeva su Twitter. E ancora: “#LockdownAllItaliana in effetti non bastavano più di 35 mila morti, il lavoro e un’economia distrutta per ricordarci quali e quanti disastri ha fatto questo maledetto virus. Ci voleva anche l’ennesima cialtronata di Vanzina a farci capire che non se ne sentiva la necessità”, cinguettava un altro. E dopo l’uscita del film pare che le cose non siano andate tanto meglio: “Ho visto al cinema “Lockdown all’italiana”: in sala eravamo in 7 e nessuno ha mai riso una volta”, è la nostra recensione. Un giudizio simile a quello di tanti altri.

“Ti avrebbero fatto i complimenti?? ahahaha ma chi? gli amichetti invisibili del tuo mondo fantastico? sei cotto Ezio…non fai più ridere da 30 anni.. incastrato in un ruolo dal quale non puoi più uscire perché semplicemente non sai fare altro”, scrive infatti un utente sotto la foto postata dall’attore. Un legittimo tweet che Ezio Greggio non ha preso benissimo. “A giudicare dalla tua foto del profilo in cui sembri una rolata di vitello, sei tu che sembri cotto. Ciao fake, chiuso in un fornello: fatti mettere ancora un po’ di margarina perché la tua pelle sembra quella di un tacchino spiumato”. Insomma, Greggio è uno che prende bene le critiche.

Leggi anche: 1. Ho visto al cinema “Lockdown all’italiana”: in sala eravamo in 7 e nessuno ha mai riso una volta; // 2. Lockdown all’italiana, il nuovo film di Enrico Vanzina indigna il web: “Non si scherza sul Covid”

602
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.