Chernobyl, le anticipazioni dell’ultima puntata della serie stasera 2 luglio su La7

Di Antonio Scali
Pubblicato il 2 Lug. 2020 alle 17:29
4
Immagine di copertina

Chernobyl, le anticipazioni dell’ultima puntata della serie stasera su La7: finale di stagione

Questa sera, 2 luglio 2020, va in onda su La7 l’ultima puntata di Chernobyl, la serie di successo targata HBO e Sky e che si conclude con il quinto episodio. Grande attesa, dunque, per assistere al finale di stagione. Ma qual è la trama di Chernobyl? Cosa succede nell’ultima puntata? Di seguito tutte le anticipazioni.

Tutto quello che c’è da sapere sulla serie in onda su La7

Anticipazioni

La scorsa settimana è andata in onda la seconda delle tre serate evento in compagnia della serie Chernobyl su La7. Questa sera, 2 luglio, l’appuntamento è con il quinto e ultimo episodio che completa la miniserie dedicata al disastro nucleare avvenuto nella cittadina ucraina. La fiction racconta i fatti che sono accaduti in seguito all’esplosione del reattore numero quattro della centrale nucleare situata nell’Ucraina settentrionale (in quegli anni parte dell’Unione Sovietica), nell’aprile del 1986.

In questa ultima puntata si arriva alla fase del processo per accertare responsabilità e colpe relative alla catastrofe. L’episodio si apre con un flashback che ci porta a 12 ore prima dell’esplosione, il 25 aprile 1986. Prypiat è una cittadina soleggiata e vitale, che neanche può immaginare quella che sta per accadere di lì a poco.

Tra i protagonisti troviamo il vigile del fuoco Vasily Ignatenko e sua moglie Lyudmilla, in attesa di un bambino, anche se lui ancora non lo sa. E poi alcuni lavoratori della centrale che trascorrono un po di tempo insieme alle loro famiglie, tra i quali Sitnikov e Yuvchenko. Dyatlov ha in mano una valigetta e si dirige verso l’ufficio di Bryukhanov, dove trova anche Fomin: stanno per portare a termine il test di sicurezza grazie al quale Bryukhanov avrà una promozione e Dyatlov diventerà capo ingegnere.

Il tempo però è limitato per cui si trovano costretti a posticipare di dieci ore la riduzione della potenza del reattore nucleare alla soglia minima di 700 megawatt. L’ultima puntata della serie tv Chernobyl, secondo le anticipazioni, si sposta poi al 1987, un anno dopo il disastro, quando si tiene il processo. Charkov dà istruzioni a Legasov su ciò che dovrà riferire al momento del processo: dovrà raccontare le stesse cose già dette a Vienna e attribuire quindi tutta la colpa alle stesse persone che già in precedenza sono state indagate.

In questo finale di stagione il racconto del processo avviene in maniera fedele e il più possibile rispondente alla realtà. I presunti responsabili dell’incidente nucleare più disastroso nella storia dell’uomo sono dietro alle sbarre. Davanti alla corte si avvicendano una serie di personaggi che hanno assistito a quella drammatica esplosione del reattore 4.

Valery Legasov, molto coraggiosamente, decide di svelare le informazioni a sua disposizione, mettendosi così contro il partito russo. Una scelta improntata alla verità, nonostante quanto gli aveva consigliato Charkov, che avrà pesanti conseguenze sia sulla sua carriera che sulla sua vita privata. Legasov incolperà di quanto accaduto Dyatlov, il quale a sua volta avrà una dura reazione nei suoi confronti.

Boris Shcherbina, per provare a farla franca, avrà un violento attacco di tosse che porterà ad una sospensione del processo. Il confronto vero e proprio avviene però fuori dal tribunale. Il vicepresidente del Consiglio rivelerà di essere gravemente malato e di non avere quindi molto tempo per portare a termine il suo lavoro.

Intanto Legasov, per la sua scelta di dire la verità, sarà condannato all’oblio: la sua testimonianza, infatti, non sarà riportata agli atti, rendendola di fatto vana. Dopo diversi anni, però, le cose verranno a galla e il suo racconto risulterà fondamentale per accertare le responsabilità del disastro nucleare. A convincere Legasov a parlare era stata in particolare la scienziata bielorussa Ulana Khomyuk, mentre invece se avesse mentito Charkov gli aveva promesso il posto di direttore dell’istituto Kurchatov.

Chenobyl trama

Chernobyl racconta le settimane che seguirono all’incidente avvenuto la notte del 26 aprile 1986, all’una, 23 minuti e 45 secondi, nella centrale elettronucleare Vladimir Il’ič Lenin, a pochi chilometri da Černobyl, in Ucraina, quando una prima esplosione distrusse il reattore Rbmk-1000 del blocco 4. Un evento che ha avuto un riverbero internazionale, nonostante al tempo venne tenuta inizialmente nascosta o in qualche modo ridimensionata dal regime sovietico, e che ha avuto anche conseguenze enormi sull’ecosistema e la salute dei cittadini di tutta Europa. A oggi è il più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare insieme a quello di Fukushima del marzo 2011 e si stima che possa aver avuto un impatto totale che va dai 4mila ai 90mila morti.

La trama completa

Tra bugie e viltà, coraggio e tenacia, fallimento e nobiltà umana, la trama della miniserie Chernobyl racconta come e perché accadde ciò che sembrava impossibile, approfondendo le commoventi e straordinarie storie degli eroi che rischiarono la vita per arginare la catastrofe. Secondo il regista e sceneggiatore Craig Mazin, “Chernobyl accadde perché il sistema sovietico era corrotto e malvagio. Ma questo stesso sistema non è venuto da un altro pianeta; è stato creato dagli uomini. C’è un certo senso di negazione, un modo di pensare collettivo, che non appartiene a questa o quella parte. Lo abbiamo visto comparire spesso in tutta la storia umana. Nel suo profondo, si tratta di radicarsi in una convinzione: ciò che vogliamo sia la verità è la verità, quello che non ci piace è una bugia”.

La storia vera del disastro nucleare

La serie Chernobyl, grazie alla sua trama appassionante, ha vinto ben tre Emmy Awards (miglior miniserie, miglior regista di una miniserie o un film per la tv e miglior sceneggiatura di una miniserie o film per la tv), due Golden Globe (miglior serie limitata e miglior attore non protagonista a Stellan Skarsgard) e un Grammy Award per la miglior colonna sonora originale. Chernobyl – La serie, è stata creata e scritta da Craig Mazin e diretta da Johan Renck e vanta un cast notevole, da Jared Harris a Stellan Skarsgård, Emily Watson, Ludmilla Ignatenko, Anatoly Dyatlov. Appuntamento dunque con l’ultima puntata di Chernobyl su La7 in prima visione in chiaro questa sera, 2 luglio, dalle 21.15.

Quante puntate, la durata e gli episodi della miniserie Chernobyl

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.