Me

Fazio, bufera in Rai: l’AD vicino a Di Maio furioso con la direttrice leghista di Rai 1

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 13 Mag. 2019 alle 11:26 Aggiornato il 13 Mag. 2019 alle 12:21
Immagine di copertina
Fabio Fazio. Credit: Rai

Che tempo che fa chiude Salini – Fabrizio Salini ribolle di rabbia. A viale Mazzini, tira una brutta aria dopo l’annuncio del taglio di tre puntate di Che fuori tempo che fa, la trasmissione condotta da Fabio Fazio su Rai 1 di lunedì.

Pare che l’amministratore delegato della tv del servizio pubblico non sia stato informato della decisione annunciata dalla direttrice di Rai 1, Teresa De Santis, vicina alla Lega. Come rivelano alcune fonti vicine a Salini al Corriere della Sera, pare che l’amministratore delegato della Rai sia “molto irritato”. Così irritato da convocare per la mattina di lunedì 13 maggio la stessa De Santis, affinché chiarisca quanto successo.

La trasmissione chiude i battenti con ben tre puntate di anticipo e Salini vuole capire perché Che Fuori Tempo Che Fa a non andare più in onda dopo la puntata di lunedì 13 maggio. Al suo posto, andranno in onda una puntata di Porta a Porta (uno speciale sulle elezioni europee) e un film. Questo il palinsesto previsto per i prossimi lunedì, a partire dal 20 maggio.

Cancellate tre puntate di Che tempo che fa, la replica della Rai a Fabio Fazio

Fabrizio Salini non ci sta. Anche perché in più occasioni l’amministratore delegato della Rai ha esternato la stima nei confronti del conduttore di Rai 1 Fabio Fazio.

Ad annunciare lo stop della trasmissione è stato lo stesso Fazio. Nella puntata di domenica 12 maggio, il presentatore di Che Tempo Che Fa ha comunicato in diretta: “Un avviso al nostro pubblico: domani sarà l’ultima puntata del lunedì sera, ci è stato comunicato che le ultime tre non andranno in onda”.

Il programma condotto da Fabio Fazio ha totalizzato un milione e mezzo di spettatori di media e il 13 per cento di share. Il conduttore ha dato l’annuncio delle tre puntate cancellate ringraziando il pubblico e puntando l’attenzione sui grandi risultati della sua trasmissione.

Poi, il conduttore ha voluto affianco a sé Roberto Saviano per lanciare il collegamento da Lampedusa con il sacerdote a bordo della Mare Jonio, Don Mattia Ferrari, 25 anni.

Il sindacato Usigrai ha commentato la vicenda. In una nota si legge: “Missione compiuta. La versione del lunedì del programma di Fabio Fazio chiude in anticipo. Chi ha eseguito l’ordine di Matteo Salvini e di Marcello Foa? Perché è fin troppo chiaro che la pausa per le elezioni europee è solo una scusa, visto che – nel caso – si sovrappone a 1 sola delle 3 puntate ancora previste”.

“Se è vero che l’ad Fabrizio Salini non sapeva nulla è evidente che ci sono ormai due aziende: una che risponde agli organigrammi ufficiali, e un’altra parallela che agisce come gruppo autonomo e in coordinamento con ordini che arrivano dall’esterno dell’azienda. È una situazione non più accettabile. Urgente un chiarimento in cda e in commissione parlamentare di
Vigilanza”, si legge ancora nella nota.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Ora resta da capire come si muoverà l’amministratore delegato Salini rispetto alla situazione.

Quanto guadagna il conduttore di Che tempo che fa Fabio Fazio