Coronavirus:
positivi 91.246
deceduti 15.887
guariti 21.815

Carola Rackete ospite a “Piazzapulita”: grande attesa per la prima intervista alla Capitana su una tv italiana

La Capitana della Sea Watch 3 che è stata arrestata lo scorso 29 giugno sarà in collegamento con Corrado Formigli

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 18 Set. 2019 alle 17:24 Aggiornato il 18 Set. 2019 alle 18:37
0
Immagine di copertina
Carola Rackete Credit: AFP

Carola Rackete ospite a Piazzapulita: è la prima volta in una Tv italiana

La capitana Carola Rackete sarà ospite del programma Piazza Pulita domani, giovedì 19 settembre.

Corrado Formigli ha deciso di ripartire con una lunga e attesissima intervista in diretta per la sua trasmissione su La7.

Carola Rackete a Piazza pulita, le anticipazioni

Secondo le anticipazioni rese note dal sito ufficiale della rete, la puntata che inaugura la nuova stagione si intitola proprio “La Capitana”. Il riferimento è ovviamente a Carola Rackete, comandante della Sea Watch 3 che per la prima volta sarà ospite in una tv italiana.

La giovane tedesca, tuttavia, sarà intervistata in diretta da Formigli ma non in studio. La protagonista indiscussa delle cronache estive, secondo quanto anticipato da Blogo, sarà in collegamento.

Non si esclude che le domande del padrone di casa possano riguardare soprattutto la situazione politica italiana, con un riferimento poi a Matteo Salvini, ex ministro dell’Interno. A quanto si apprende, Formigli aveva invitato Salvini per un confronto in studio con Carola, ma il leader del Carroccio ha declinato, dicendo di “essere impegnato”.

Carola Rackete, le polemiche prima di Piazza pulita

La Capitana Rackete ha attraccato a Lampedusa alla fine di giugno, facendo sbarcare i migranti salvati 12 giorni prima, 12 giorni di battaglia con Salvini che rifiutava categoricamente l’ingresso. Alla fine, la Capitana ha deciso di entrare lo stesso, finendo arrestata.

Dopo l’arresto, l’ex capitana della Sea Watch Carola Rackete è stata intervistata per la prima volta dalla tv tedesca Zdf in Germania e ha rivelato nuovi particolari sull’attracco della nave a Lampedusa tra il 28 e il 29 giugno con 40 migranti a bordo.

> Non è una bufala, Carola ha detto proprio così: “Berlino ha insistito per registrare i migranti della Sea Watch in Italia”

Secondo la giovane tedesca, la Germania ha avuto una grossa responsabilità nella decisione di far sbarcare i migranti in Italia: “Quello che è interessante nel nostro caso è che, un giorno dopo che avevamo fatto il salvataggio, la città di Rottenburg si era dichiarata pronta a prendere i fuggiaschi. La città del Baden-Wuerttemberg era pronta anche a mandare un bus finanziato da donazioni. Questo avrebbe dovuto essere permesso”.

Questa soluzione non fu possibile perché “il ministro dell’Interno tedesco (Horst Seehofer) insistette perché i migranti venissero registrati in Italia. Ciò vuol dire che una soluzione ci sarebbe potuta essere dal primo giorno”, ha riferito al programma durante un’intervista del 7 agosto con la giornalista Dunja Hayali.

Le interviste delle passate stagioni

Prima dell’esclusiva con Carola, nella passata stagione Formigli era riuscito ad intervistare in esclusiva Pierre Moscovici, nel giorno della bocciatura della manovra economica da parte di Bruxelles e l’attivista Greta Thunberg, proprio nel momento di maggiore attenzione mediatica.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.