Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Benji e Fede si separano? Credibili quanto l’addio di Renzi alla politica dopo il referendum

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 18 Feb. 2020 alle 14:46 Aggiornato il 18 Feb. 2020 alle 20:46
235
Immagine di copertina

Benji e Fede si separano? Credibili quanto l’addio di Renzi alla politica dopo il referendum

Una storia d’amore finisce quando non c’è più sentimento o, al più, quando insorgono problemi e incomprensioni che, quel sentimento, non riesce a superare. Se si osserva un po’ più da vicino la separazione, annunciata con un lungo e “capzioso” post Instagram, di Benji e Fede, ci si accorge subito che in questa “coppia” non sembra mancare il sentimento, e nemmeno sembrano esserci grandi incomprensioni tra i membri del duo che in questi anni ha visto i propri brani volare in testa alle classifiche e i propri dischi tingersi d’oro in un battibaleno.

Dunque, per utilizzare una ormai inflazionatissima “cit.” sanremese di Morgan, “che succede”? Cosa c’è dietro questo divorzio musicale, decisamente inaspettato e che appare sconveniente anche a chi è digiuno di musica e discografia? In effetti, leggendo e rileggendo quel post social di Benji e Fede, non ci si convince né di un divorzio né di una separazione, ma la sensazione è, al contrario, che i due vadano piuttosto verso “nuove nozze”. O abbiano intenzione di rendere più remunerativo questo sodalizio di cui, comunque, visto il successo raggiunto e l’etichetta di hit makers che hanno ormai incollata addosso, non posso certo dirsi insoddisfatti.

Eppure Benjamin Mascolo (Benji) e Federico Rossi (Fede) in un bel giorno di febbraio decidono di comunicare al loro nutrito stuolo di fan – accompagnando (non a caso) il post alla copertina del loro libro in uscita il prossimo 17 marzo, Naked – che il 3 maggio chiuderanno “questa fase” della loro vita. In quel giorno si terrà dunque, all’Arena di Verona, a detta della band “l’ultimo concerto”: roba che se i biglietti già andavano a ruba, è probabile che in queste ultime ora il concerto sia già totalmente sold out. E sono in molti, addetti ai lavori e non, a domandarsi a questo punto se l’annuncio di separazione non assomigli un po’ a quell’addio alla politica di Matteo Renzi dopo il referendum costituzionale.

Perché, in effetti, somiglianze con la rottura dei The Giornalisti non ce ne sono, nemmeno se si lavora tanto con la fantasia: Paradiso e i suoi se ne sono dette di ogni e, per qualche giorno, abbiamo visto strali lanciati a velocità supersonica. Quello sì, che è stato un divorzio in piena regola, mentre invece Benji e Fede scrivono che “per ora” l’Arena di Verona è la loro ultima volta insieme sul palco. Un “per ora” che sembrerebbe equivalere a dire “giusto il tempo di cavalcare l’onda della commozione dei fan e vendere centinaia di copie del nostro libro, del nostro ultimo disco e fare il pienone a Verona”.

Se di strategia di marketing si trattasse, possiamo dire che Benji e Fede potevano entrare di più e meglio nella parte delle star che, a furia di stare sotto ai riflettori, hanno perso un po’ della loro brillantezza. Ma loro ora, comunque, sono pronti a chiarirci le idee rispetto alla sorprendente decisione di separarsi e dirci – rigorosamente nel libro in uscita per Mondadori – “tutto quello che non abbiamo visto”, dall’evoluzione della loro carriera all’escalation del successo fino ai motivi della separazione. E mentre alcune indiscrezioni li vedrebbero intenzionati a proseguire sulla strada della musica da solisti, altre raccontano un’altra storia, quella dell’insoddisfazione economica e contrattuale. Il duo modenese è stato portato alla ribalta dopo che un talent scout della Warner Music Italy li ha notati e “acchiappati”. Tutto il resto è storia, quella del loro straordinario successo: partiti nel 2015 con il singolo Tutto d’un fiato, Benji e Fede hanno poi realizzato quattro album compreso l’ultimo, Good Vibes, uscito nell’ottobre 2019. E ora che è il tempo, come hanno scritto loro, di “scelte non facili”, come proseguirà questa storia?

Di certo nell’ultimo periodo un po’ di brillantezza Benji e Fede l’avevano persa, quindi magari al duo serviva, per risalire la china, ammantarsi di un velo di mistero e novità per poter riattirare l’attenzione delle teenager, vera fan base dei giovani emiliani.

Leggi anche:

“Non sarai troppo magra?”. La lite tra Masini e Elodie che nessuno ha raccontato

La bellezza capita, ma anche il dito sul telecomando per cambiare canale quando parla Diletta Leotta (di Max Deliso)

235
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.